Fantacalcio Serie A 2020/21: alla scoperta di… Jeroen Zoet

Nome: Jeroen Zoet
Nazionalità: Olanda
Età: 29
Altezza: 189 cm
Nazionale: no
Piede: destro
Ruolo principale: portiere
Eventuali altri ruoli: –
Valutazione calciomercato: 5.5 milioni
Perché acquistarlo: portiere titolare dello Spezia
Perché non acquistarlo: il calo di rendimento recente, e le possibili difficoltà dello Spezia
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): **

LE CARATTERISTICHE – Dai piani alti del calcio olandese, alla lotta salvezza in Italia. Davvero inspiegabile la discendente parabola calcistica di Jeroen Zoet, che allo Spezia ci arriva dopo aver perso il posto in porta al PSV Eindhoven nel corso dell’ultima stagione; troppe le incertezze nelle ultime stagioni, per un portiere che se da un lato a più riprese ha dimostrato ottimi riflessi e una buona abilità nelle uscite dall’altro ha palesato alcuni black-out rivelatisi fatali per il PSV Eindhoven nel recente passato, risultando inoltre non sempre eccezionale nella presa del pallone.

LA CARRIERA – Nato a Veendam nel 1991, e cresciuto nel vivaio del PSV Eindhoven, il primo contatto di Zoet con il calcio professionistico si registra in realtà a Waalwijk, dove il PSV Eindhoven lo manda a farsi le ossa per un biennio dal 2011 al 2013. Le buone performances in maglia gialloblù gli valgono la chiamata dei Boerens, che dal 2013/2014 ne fanno il guardiano indiscusso della propria porta. Indiscusso fino a quando, però, nelle ultime stagioni Zoet qualche frittata di troppo comincia a combinarla: ricorderanno i tifosi dell’Inter la performance non indimenticabile in un PSV Eindhoven-Inter 1-2, così come in maniera amaramente nitida hanno impresso nella mente i tifosi del PSV Eindhoven il goffo autogol contro il Feyenoord che si rivelò un bello sgambetto per i Boerens nella corsa al titolo con l’Ajax nel 2016/2017. Da lì si registra un vero e proprio crollo nel rendimento dell’estremo difensore del PSV, tale addirittura a spingere la dirigenza Boerens a cederlo in prestito all’Utrecht nel gennaio 2020, per uno scorcio di stagione bruscamente interrotto dal Covid-19. Ormai espropriato dalla porta dei biancorossi di Eindhoven, arriva dall’Italia la chance di rilancio per il 29enne portiere di Veendam: non esattamente la sfida più agevole, ma forse proprio quanto occorre all’ex-estremo del PSV per ritrovare lo smalto dei tempi migliori.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Per lo Spezia la prima storica stagione in Serie A sarà, molto probabilmente, di una difficoltà fatta pari all’entusiasmo con il quale i liguri approcciano il massimo Campionato; vien da sé che, parlando di Fantacalcio, il portiere del La Spezia (chiunque ne fosse stato insignito) sarebbe risultato meno appetibile di altre scelte. I motivi per il “no”, quindi, sono figli della combinazione tra l’incertezza legata alla squadra di Italiano e le perplessità circa il possibile rendimento di Zoet, da due anni alla ricerca di se stesso. I motivi per il “si”, dall’altra parte, sono legati all’indubbia titolarità dell’ex-numero 1 del PSV Eindhoven, che lo rendono un terzo portiere più che appetibile per una compagine fantacalcistica.

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.