Nazionale Femminile, l’elenco delle convocate per Israele e Bosnia Erzegovina

La Nazionale Italiana Femminile è finalmente pronta a tornare in campo per riprendere il cammino di qualificazione al Campionato Europeo del 2022 e giovedì 10 settembre si radunerà a Coverciano per preparare i match di giovedì 17 settembre contro Israele allo stadio “Carlo Castellani” di Empoli alle ore 20.45 (con diretta su RaiSport) e di martedì 22 settembre contro Bosnia Erzegovina alle ore 16 allo allo “Stadion Bilino polje” di Zenica. Le due gare serviranno anche da preparazione per la doppia delicata sfida contro la Danimarca che significherà la testa del girone.

Per queste due gare la CT Milena Bertolini, che dovrà fare a meno delle infortunate Sara Gama e Valentina Cernoia, ha convocato 28 calciatrici: prima chiamata in Nazionale per Tecla Pettenuzzo, Maria Luisa Filangeri, Lucia Di Guglielmo, Cecilia Prugna ed Elisa Polli, mentre tornano in gruppo dopo una lunga assenza Benedetta Glionna, Francesca Durante e Flaminia Simonetti.

Questo l’elenco delle convocate:

Portieri: Laura Giuliani (Juventus), Francesca Durante (Hellas Verona), Katja Schroffenegger (Fiorentina);
Difensori: Laura Fusetti (AC Milan), Elena Linari (Bordeaux), Tecla Pettenuzzo (AS Roma), Alice Tortelli (Fiorentina), Maria Luisa Filangeri (Sassuolo), Alia Guagni (Atletico Madrid), Valentina Bergamaschi (AC Milan), Lucia Di Guglielmo (Empoli), Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Linda Tucceri Cimini (AC Milan);
Centrocampiste: Manuela Giugliano (AS Roma), Marta Mascarello (Fiorentina), Aurora Galli (Juventus), Martina Rosucci (Juventus), Flaminia Simonetti (Inter), Cecilia Prugna (Empoli), Arianna Caruso (Juventus);
Attaccanti: Cristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti (AC Milan), Daniela Sabatino (Fiorentina), Stefania Tarenzi (FC Inter), Barbara Bonansea (Juventus), Benedetta Glionna (Empoli), Elisa Polli (Empoli).

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.