Ciclismo, al via la stagione 2020 – I programmi dei principali alfieri dell’Italbici

Finalmente ci siamo. Manca una settimana al ritorno del grande ciclismo sulle strade d’Italia. Sabato 1 agosto, infatti, sarà la Strade Bianche, la classica degli sterrati senesi, a inaugurare la stagione 2020 del ciclismo, giocoforza tribolata e riformulata nella sua struttura dall’emergenza Covid-19. Un’emergenza che comunque fa ancora sentire i propri effetti. Non vi sarà pubblico presso le sedi di partenza e di arrivo delle corse e si cercherà di evitare – si spera – qualsiasi tipo di assembramento lungo il percorso. A sette giorni dall’inizio del calendario italiano, dunque, analizziamo i programmi dei principali protagonisti dell’Italbici.

UOMINI DI CLASSIFICA – Per quanto riguarda le gare a tappe, saranno tre i nostri principali alfieri. A cominciare – e non può essere altrimenti – da Vincenzo Nibali. Lo “Squalo dello Stretto”, volto nuovo della Trek-Segafredo, correrà praticamente solo in Italia. Vedremo quindi Nibali alle Strade Bianche (1 agosto), alla Milano-Sanremo (8 agosto), al Giro di Lombardia (15 agosto). E poi la Tirreno-Adriatico, dal 7 al 13 settembre, e ovviamente il Giro d’Italia, che partirà dalla sua Sicilia il 3 ottobre per concludersi il 25 di quel mese. Programma praticamente parallelo per il suo compagno di squadra Giulio Ciccone, l’unico ad aver vinto una corsa di rilievo in questo 2020 prima dell’interruzione, il Trofeo Laigueglia. L’abruzzese correrà le stesse gare di Nibali. Da spalla o co-capitano? Sarà la strada a dirlo. Infine, Fabio Aru. Il sardo è chiamato a dare una svolta a una carriera che sta pericolosamente imboccando la parabola discendente. Dopo alcune gare in Francia, il portacolori della UAE Fly Emirates disputerà il Gran Piemonte (2 agosto), il Giro di Lombardia, il Giro dell’Emilia e poi punterà tutto sul Tour de France, dal 29 agosto al 20 settembre, e sulla Vuelta a España, dal 20 ottobre all’8 novembre. Tutti e tre disputeranno sia il campionato italiano del 23 agosto e, se daranno garanzie, saranno le punte della Nazionale di Davide Cassani nel durissimo Mondiale svizzero di Aiglé-Martigny il 27 settembre.

VELOCISTI – Per le ruote veloci, l’Italbici punta forte su Elia Viviani. Il veronese di Isola della Scala vuole finalmente conquistare quella che sarebbe la sua prima Milano-Sanremo, l’8 agosto. Poi, attenzione dirottata sul Tour de France con il sogno della maglia verde della classifica a punti. Programma praticamente similare per Niccolò Bonifazio. il velocista della Total Direct Energie vincitore di una tappa alla Parigi-Nizza. Infine, Sonny Colbrelli, portacolori della Bahrain-McLaren, che avrà Strade Bianche e Milano-Sanremo nel mirino

CORSE DI UN GIORNO – Nutrito l’elenco dei nostri principali protagonisti per le corse di un giorno. Il vicecampione del mondo Matteo Trentin punta su Strade Bianche e Sanremo prima delle Classiche del Nord spostate a ottobre, passando per il Tour. Il trentino Gianni Moscon seguirà un programma similare, eccezion fatta per i Grandi Giri, che non verranno disputati dal portacolori della Ineos. Le Classiche del Nord saranno il punto cruciale anche di Alberto Bettiol. Il toscano della Education First sogna un clamoroso bis al Fiandre, ma prima proverà a dire la sua sia alle Strade Bianche che alla Sanremo. Niente Ardenne per Diego Ulissi. Il toscano della UAE Fly Emirates seguirà il calendario italiano ad agosto e poi virerà sul Giro d’Italia ad ottobre.

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.