Anelka, “l’incompris”: ad agosto un docufilm Netflix sul francese

Un personaggio controverso, con una carriera di continui alti e bassi, ma che alla sua conclusione può vantare le maglie di Arsenal, Chelsea, PSG, Real Madrid, Liverpool e Juventus. Quella di Nicolás Anelka, oggi allenatore delle giovanili del Lille, è stata un’avventura calcistica ricca di eventi e di storie, a volte con tante ombre, ma che non gli hanno negato la possibilità di vincere anche trofei importanti, oltre a segnare più di 200 gol da professionista in circa 600 presenze.

Ancora una volta, è Netflix a raccontarci con un docu-film una storia di vita calcistica. Dopo successi come “Sunderland ‘till I die”, “Maradona in Messico”, il nuovo prodotto è appunto “Anelka, l’incompreso”. E a parlare di lui ci sono tanti ex compagni di club e di Nazionale: Wenger, Henry, Pirès, Drogba, Petit, Pogba, Evra. Già dal trailer (che vi proponiamo di seguito) emerge il perché si è deciso di parlare proprio di Anelka, da diversi anni sparito dai riflettori del mondo europeo dopo aver chiuso la carriera in India: “Tutti conoscono il suo nome, pochi lo conoscono veramente”. Un personaggio che ha saputo adattarsi in tanti contesti diversi, girando letteralmente il mondo (il magazine spagnolo Panenka lo ha definito: “uno dei grandi turisti della storia del calcio mondiale”).

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.