Algarve Cup 2020 – Portogallo-Italia 1-2, le Azzurre riacciuffano la gara nel finale

Dopo una prima frazione sottotono e al termine di una partita molto combattuta, la prima gara della edizione 2020 della Algarve Cup Portogallo-Italia vede la Nazionale di Milena Bertolini battere le lusitane conquistando a tempo quasi scaduto la semifinale dell’Algarve Cup. Sabato 7 marzo (ore 22 italiane con diretta su RaiSport) c’è la semifinale con la Nuova Zelanda che ha battuto ai rigori il Belgio.

L’Italia scende in campo con il collaudato 4-3-3 con Salvai che ritorna titolare dopo la lunga assenza per infortunio e controlla il gioco, andando vicina al gol al 18′ con una conclusione dal limite di Cernoia. È però il Portogallo a passare in vantaggio al 34′ sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, con Diana Silva che approfitta di una mischia dentro l’area per battere di testa Giuliani autrice di una uscita a vuoto. Le Azzurre accusano il colpo e non riescono a trovare lo spunto giusto per impensierire l’attenta retroguardia portoghese, sembrano quasi imballate e indolenti.

Nella ripresa i reparti azzurri sono più vicini e il fraseggio si fa più rapido. Al 58′ le prime prove di pareggio con Guagni che trova Girelli libera al centro dell’area, ma la girata della miglior marcatrice della Serie A viene bloccata dalla ventenne Pereira. Due minuti dopo il terzino della Fiorentina con un altro preciso cross serve Sabatino, che di testa manda di poco a lato. Il gol del meritato pareggio arriva al 78’, sempre di testa, grazie a Linari (entrata al posto di Salvai) che approfitta del perfetto calcio d’angolo di Cernoia per battere il portiere avversario. La rete sblocca mentalmente le italiane, che si fanno più intraprendenti schiacciando le padrone di casa nella propria metà campo. A tempo quasi scaduto Cernoia viene atterrata in area e l’arbitro concede il rigore: dal dischetto Girelli trasforma senza esitazioni, aprendo all’Italia le porte della semifinale.

Queste le dichiarazioni a fine gara del CT Milena Bertolini: “Come ci aspettavamo è stata una partita molto difficile, nel primo tempo abbiamo sbagliato l’atteggiamento e anche tatticamente avremmo potuto fare meglio. L’Italia che conosciamo è scesa in campo nella ripresa: siamo stati più aggressive, più determinate e abbiamo giocato da squadra, con il Portogallo che non è più riuscito a ripartire. In semifinale sfideremo una squadra molto fisica, dobbiamo recuperare le energie per farci trovare pronte”.

PORTOGALLO-ITALIA 1-2 (1-0 pt)

PORTOGALLO (4-4-2): Pereira; Borges, Rebelo, Costa, D. Silva; Pinto, Faria (68′ Pinto), Marquez, Neto (68′ Norton); J. Silva (16′ Mendes, 87′ Nazareth), D. Silva. A disp.: Morais, Jacinto, Marchao, Fidalgo, Gomes, Gomes, Santos, Martins. All. Francisco Neto.
ITALIA (4-3-3): Giuliani; Guagni (89′ Bonfantini), Gama, Salvai (46′ Linari), Boattin; Cernoia, Rosucci (72′ Mascarello), Galli; Bonansea (72′ Bartoli), Sabatino (60′ Bonetti), Girelli. A disp.: Baldi, Schroffenegger, Lenzini, Tortelli, Caruso, Bonetti, Tarenzi. All. Milena Bertolini.
Arbitro: Francia Gonzalez (MEX)
Marcatrici: 34’ Diana Silva (P), 78’ Linari (I), 90′ rig. Girelli (I)
Note-Ammonite: Pinto (P)

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.