Fantacalcio Serie A 2019/20: i consigli su chi schierare nella 26/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa da maledire a lungo. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi regaliamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Coronavirus permettendo, la 26/a giornata di campionato prenderà il via domani, sabato 29 febbraio, alle 15 con l’anticipo Lazio-Bologna; in serata sarà la volta di Udinese-Fiorentina (18) e Napoli-Torino (20:45). Domenica si comincia alle 12:30 con la gara di San Siro tra Milan e Genoa, poi alle 15 tre gare (Lecce-Atalanta, Sassuolo-Brescia e Parma-SPAL), alle 18 Cagliari-Roma e poi alle 20:45 l’attesissima Juve-Inter. Epilogo al lunedì con Samp-Verona (20:45).
LA TOP 11 (3-4-3) – Begović (Milan); Di Lorenzo (Napoli), Luiz Felipe (Lazio), Palomino (Atalanta); Kulusevski (Parma), Rog (Cagliari), de Paul (Udinese), Jony (Lazio); Iličić (Atalanta), Milik (Napoli), Caputo (Sassuolo).
LA CERTEZZA – Con Mertens out per infortunio e dopo aver riposato in Champions, Arkadiusz Milik può sfruttare l’occasione e dare una chiaro segnale a Gattuso: per l’attacco partenopeo c’è anche il polacco. Gara insidiosa al San Paolo contro il Torino, ma confidiamo nella vena realizzativa di un giocatore che, al netto dei numerosi infortuni che ne hanno condizionato il rendimento degli ultimi anni, quando gioca segna sempre.
LA SORPRESA – Sempre titolare da quando si è fatto male Lulić, Jonathan Rodríguez Menéndez, per gli amici Jony, può rivelarsi l’uomo del momento. Per ora ha numeri impietosi alla voce “bonus”, ma è destinato a migliorare, ne siamo certi. Sabato all’Olimpico contro il Bologna può essere la sua partita, magari ci scappa qualche assist. Da tenere d’occhio.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.