Fantacalcio Serie A 2019/20: alla scoperta di… Stanislav Lobotka

Nome: Stanislav Lobotka
Nazionalità: Slovacchia
Età: 25
Altezza: 172 cm
Nazionale:
Piede: ambidestro
Ruolo principale: mediano
Eventuali altri ruoli: centrocampista centrale
Valutazione calciomercato: 20 milioni
Perché acquistarlo: sembra un giocatore ideale per il gioco del Napoli
Perché non acquistarlo: pochi bonus realizzativi
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): **

LE CARATTERISTICHE – Lobotka è il classico “vertice basso” di un centrocampo a tre. Ha piedi buoni ma non grande fisicità. Ha ottima visione di gioco, in più può giocare  indistintamente con entrambi i piedi, cosa che lo rende particolarmente adatto al ruolo. Il dinamismo non gli manca, così come la tecnica. Sa muoversi senza palla e comunque riesce a difendersi anche nei contrasti difensivi, pur non puntando sulla veemenza fisica.

LA CARRIERA – Comincia la sua carriera in patria, al Trenčín. Qui, dopo aver fatto la trafila nel settore giovanile, esordisce in prima squadra nella stagione 2011/12 e riesce a trovare continuità di rendimento l’anno successivo. Passa poi all’Ajax in prestito, dove viene però relegato nella formazione riserve, lo Jong Ajax. Torna quindi alla casa madre e si ritaglia un posto da titolare prima di passare, nel 2015, alla formazione danese del Nordsjælland. Due stagioni ottime – senza però segnare gol – gli valgono la chiamata del Celta Vigo: in Spagna Lobotka gioca due stagioni e mezzo mettendosi in luce come uno dei migliori interpreti del suo ruolo.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Facciamo una premessa. Il giocatore è indiscutibilmente promettente e si giocherà un posto da titolare. Possibile che Gattuso lo getti subito nella mischia, visto che il Napoli ha bisogno di un ragionatore a centrocampo. Però Lobotka non regala molti bonus realizzativi: la sua storia dice che nelle ultime stagioni non ha mai messo a segno un gol, l’ultimo risale addirittura alla stagione 2014/2015, quando giocava in patria. Può essere una scommessa, il classico giocatore che può diventare titolare fisso pur giocandosi il posto con Demme. Ma occhio alle tasche, non svenatevi troppo.

Condividi
Empolese e orgoglioso di esserlo, ha cominciato ad amare il calcio incantato dal mito di Van Basten. Amante dei viaggi, giocatore ed ex insegnante di tennis, attualmente collabora con pianetaempoli.it.