Le Coppe di una volta #3 – La Coppa Latina

Nella puntata precedente vi abbiamo parlato della Mitropa Cup, competizione che, almeno inizialmente, era destinata a sole quattro nazioni (Ungheria, Austria, Cecoslovacchia e Jugoslavia). Un altro trofeo ormai estinto, che seguiva la stessa falsariga, era la Coppa Latina, alla quale partecipavano le “squadre scudettate” di Italia, Portogallo, Francia e Spagna. Ebbe luogo per la prima volta nel 1949 e il suo svolgimento avveniva in estate, solitamente tra giugno e luglio, quando i campionati nazionali erano terminati. Gli incontri venivano disputati in uno dei paesi partecipanti (a rotazione) e la formula era quella della Final Four: due semifinali di sola andata, poi finale per primo e terzo posto.

La prima edizione, quella del ’49, vide la partecipazione di Barcellona, Sporting Lisbona, Stade Reims e Torino. I granata erano ancora profondamente scossi dalla tragedia di Superga, avvenuta appena un mese e mezzo prima, e non riuscirono a superare la semifinale. Il trofeo se lo portò a casa il Barcellona, che sconfisse lo Sporting di misura. L’anno successivo vinse il Benfica, ma la competizione fu fortemente influenzata dalla concomitanza dei Mondiali in Brasile: le maggiori formazioni italiane rinunciarono (non solo la Juventus campione ma anche Milan e Inter, che vennero sostituite dalla Lazio), mentre l’Atlético Madrid partecipò con una rosa largamente rimaneggiata. Così in finale i portoghesi trovarono il Bordeaux, che capitolarono solo nella ripetizione del match.

Nel 1951 la Coppa parlò per la prima volta italiano. A vincere fu infatti il Milan, che in finale ebbe la meglio sul Lilla con un perentorio 5-0 (tripletta di Nordahl e reti di Burini e Annovazzi). Nel ’52 tornò a vincere il Barcellona, mentre nel ’53 trionfò lo Stade Reims proprio contro il Milan, a cui non riuscì il bis. Memori delle problematiche di quattro anni prima gli organizzatori decisero di saltare completamente l’edizione 1954, visto che si sarebbe giocato in contemporanea col Mondiale svizzero. Nel 1955 si riprese con la vittoria del Real Madrid, ma l’anno seguente partì la prima Coppa dei Campioni, creando una sorta di “doppione”.

Nonostante la presenza “scomoda” della Coppa dei Campioni, la Coppa Latina venne disputata ancora per due anni. Se la aggiudicarono Milan e Real Madrid e gli spagnoli riuscirono nella grande impresa di imporsi in entrambe le Coppe, completando il triplete con la Liga spagnola. Il 1958 ci fu l’ennesima pausa dovuta a campionato mondiale, ma l’anno seguente venne deciso di non riproporla, visto il carattere più ampio della Coppa dei Campioni, aperta alle squadre di club di ogni federazione europea. È quindi nel 1957 che si ferma l’epopea della Coppa Latina.