La strana classifica finale del Pallone d’Oro secondo lo Sri Lanka

Senza troppe sorprese dopo le anticipazioni dei giornali spagnoli di qualche giorno fa, ieri Lionel Messi è riuscito a conquistare per la sesta volta in carriera il Pallone d’Oro. Un successo tirato, in un testa a testa con il difensore del Liverpool Virgil van Dijk che si è concluso con la vittoria della Pulce argentina soltanto per sette punti, il margine più ristretto dal 1992. Inevitabilmente, la vittoria dell’asso del Barcellona ha provocato enormi discussioni, tra chi ha difeso la scelta finale di premiare il miglior marcatore d’Europa nel 2019 e chi, invece, avrebbe preferito premiare van Dijk per le strepitose prestazioni nella stagione più importante del Liverpool almeno dell’ultimo decennio.

In giornata, però, sono state rese pubbliche tutte le singole classifiche dei rappresentanti dei vari Stati, che hanno attribuito i relativi punteggi ai giocatori secondo loro maggiormente meritevoli di occupare le massime posizioni della classifica. Per l’Italia, Paolo Condò aveva scelto di premiare come primo van Dijk, seguito dall’ex talentino dell’Ajax oggi al Barcellona de Jong e da Cristiano Ronaldo, mentre Messi era stato inserito soltanto al quarto posto, con quinto Mané. Tra scelte più o meno simili, emerge però una classifica del tutto diversa dalle altre, poiché clamorosamente prima di tutti e tre i giocatori arrivati sul podio: quella di Hafiz Marikar di Daily News, per lo Sri Lanka.

Per il giornalista, infatti, il vincitore del trofeo sarebbe dovuto essere un altro giocatore del Liverpool ben più lontano dai riflettori rispetto al trio Salah-Firmino-Mané o van Dijk: il terzino destro Trent Alexander-Arnold. Il giovane difensore è diventato negli anni sicuramente uno dei migliori interpreti del suo ruolo e, forse, il giornalista srilankese ha voluto premiare la grande intuizione avuta dal numero 66 in occasione della semifinale contro il Barcellona, quando il ragazzo ha battuto a sorpresa e velocemente il calcio d’angolo con cui ha servito Origi per il 4-0 che ha mandato in finale i Reds.

Il resto della classifica, però, resta altrettanto curioso. Secondo Marikar, il secondo miglior giocatore di questo anno solare sarebbe Pierre-Emerik Aubameyang dell’Arsenal, reduce da una stagione certamente da protagonista con i Gunners, ma comunque rimasto a mani vuote per la finale persa in Europa League e il quinto posto in classifica in Premier League, mentre il terzo sarebbe Antoine Griezmann, passato in estate al Barcellona. Infine, a completare la parte alta della classifica ci sono Robert Lewandowski del Bayern Monaco, anche lui reduce da un periodo straordinario dal punto di vista realizzativo, e il portiere del Barcellona ter Stegen, preferito tra l’altro anche a quell’Alisson eletto nella stessa sera come miglior estremo difensore dell’anno. Una classifica curiosa, insomma, che è stata sottolineata già da diverse persone soprattutto per le sue scelte quantomeno bizzarre.

 

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.