Champions League 2019/2020 – Il Feronikeli trionfa nel Torneo Preliminare

A meno di un mese dalla finale del Wanda Metropolitano, con il Liverpool a trionfare sul Tottenham di Pochettino, in Europa è di nuovo (finalmente) tempo di Champions League. Non sono le gesta di Bale, Cristiano Ronaldo o Messi a infiammare il cuore dei supporter, ma quelle di quel mondo poco noto a molti fatto di compagini che con tanta fatica cercano, mentre molti dei loro colleghi sono ancora in vacanza in giro per il Mondo, di scrivere pagine indelebili della propria storia; quello dei turni Preliminari di Champions League. Un mondo che, meno reclamizzato di quello a cui il grande pubblico è più noto, è meritevole di interesse e, spesso, con il proprio progredire può rivelarsi una valida occasione per visionare giovani talenti impegnati in realtà oggi considerate “di seconda fascia”.

Nell’ultima formulazione della Coppa dalle Grandi Orecchie, sono le formazioni Campioni dalle quattro Federazioni con il ranking più basso ad aprire le danze, con un mini quadrangolare che decreta la squadra che potrà partecipare al Primo Turno Preliminare, in questo caso vedendosela tra una decina di giorni con il TNS Campione di Galles. Il sorteggio di questo Torneo Preliminare, disputatosi in Kosovo, ha visto quindi coinvolte Tre Penne (San Marino), Santa Coloma (Andorra), Feronikeli (Kosovo) e Red Lincoln Imps (Gibilterra), chiamate alla seconda edizione di questo Torneo Preliminare, che nella sua stagione d’esordio vide prevalere i Campioni di Kosovo del Drita.

Il torneo è aperto dalle due semifinali, e nello specifico partendo dalla semifinale tra il Tre Penne e il Santa Coloma, vincitrici dell’ultimo massimo torneo del piccolo stato iberico. La compagine del Monte Titano, guidata al titolo da Stefano Ceci, si presenta in Kosovo sfavorita dal pronostico e anche dalla necessità di dover innestare last-second (e in prestito da altre società dilettantistiche) diversi dei propri effettivi; il Tre Penne, però, non sfigura e nel primo tempo tiene testa al Santa Coloma, pericoloso solamente in mischia sugli sviluppi di calcio d’angolo. Nella ripresa i ragazzi di Ceci sfiorano uno storico colpaccio con Gai murato miracolosamente da Eloy. I ragazzi di San Marino si mordono i gomiti, e di lì a poco vengono beffati dagli andorrani in una maniera che desta le ire dei calciatori in maglia azzurra: Innocenti viene contrastato da Pedro Santos in una maniera dura ma ritenuta regolare dall’arbitro, e sul proseguo dell’azione proprio Santos va alla conclusione murata da Migani che però nulla può sul tap-in di Camouchu.

Lo spagnolo decide la partita beffando un grintoso Tre Penne, e regala l’atto finale del Preliminary Round al Santa Coloma, che si aggiudica la qualificazione aspettando la sfida tra Feronikeli e Lincoln Red Imps; sfida, quest’ultima, decisa in favore dei balcanici dalla rasoiata di Hoti in avvio di contesa.

L’atto finale è quindi quello tra iberici e balcanici (padroni di casa). Il primo tempo termina a reti invìolate, ma a spezzare l’equilibrio in avvio di ripresa ci pensano gli andorrani, in vantaggio grazie all’improvvisa conclusione dalla distanza di Chus Sousa che sorprende un non perfetto Troshup. Per i locali, rimasti in dieci in avvio di ripresa per il doppio giallo conquistato da Yll Hoxha, lo svantaggio potrebbe essere un colpo da k.o. ma la compagine kosovara ha il merito e la fortuna di trovare l’immediato pari con Zeka: su traversone proveniente dalla trequarti San Nicolás è in ritardo nella chiusura su Zeka, che con uno spettacolare destro volante riporta al 56′ la contesa sull’1-1. Con il risultato fermo sul pari quello dei supplementari comincia a diventare un’ipotesi concreta con il passare dei minuti, ma a sparigliare il mazzo ci pensa Rexha al minuto 87: è del numero 24 del Feronikeli, infatti, la testa che a tre minuti dal termine spunta sul secondo palo alle spalle di Cistero e infila Eloy decidendo partita e Final Four a valle di una geniale assistenza di Fazliu.

Come l’anno scorso (quando a sorridere fu il Drita) sono i Campioni del Kosovo ad andare avanti: prossima fermata in Galles a casa del TNS per il Feronikeli, mentre per Santa Coloma, Tre Penne e Lincoln Red Imps l’interrail europeo prosegue in Europa League.

Semifinali – martedì 25/06
Tre Penne-Santa Coloma   0-1  75′ Camochou
Feronikeli-Lincoln Red Imps  1-0  3′ Hoti

Finale – venerdì 28/06
Feronikeli-Santa Coloma  2-1  52′ Chus Sousa (S), 58′ Zeki (F), 87′ Rexha (F)

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.