Allsvenskan 12/a – Il Malmö chiude davanti, all’AIK il derby, risale il Norrköping

Ultimo turno, per l’Allsvenskan, prima della sosta di Midsommar, il tradizionale periodo di ferie per la popolazione del Paese scandinavo. Per tutto il mese di giugno, infatti, caratterizzato qua da bel tempo e giornate lunghissime, residenti e turisti si godranno soggiorni nelle case estive, lontani dalle città, immersi quasi sempre nella natura e nel verde. Per chi può, questo è forse (con la prima metà di luglio) il periodo migliore per visitare la Svezia: unica controindicazione è quella che anche i locali sono in vacanza, con tutto ciò che questo comporta in ottica di prenotazioni di alberghi e campeggi.

Tornando al calcio, la vittoria, seppur sofferta, in settimana, del Malmö sul Sundsvall, nell’anticipo della 18/a giornata, giocato martedì della scorsa settimana, ha consentito ai biancocelesti di avere la matematica certezza di trovarsi in testa graduatoria prima della sosta. Un risultato solo simbolico, in fondo, ma importante psicologicamente. Nei prossimi mesi, tra l’altro, le squadre svedesi verranno investite dal ciclone del mercato estivo, che potrebbe modificare, in modo sostanziale, le rose delle contendenti alla vittoria finale. Con tante partite ancora da giocare, molte saranno le cose che potranno, quindi, accadere.

Nelle partite del fine settimana, gli Himmelsblått hanno fatto loro anche il derby di Scania. A risolverlo, nella prima frazione, il vecchio ma delizioso Rosenberg, puntuale a finalizzare, al 18′, un preciso suggerimento di Rieks. Il resto dell’incontro è stato divertente e avvincente, con una prima frazione meglio giocata dagli ospiti e una seconda dove sono stati i rossoblù a prevalere sul pano del gioco, ma senza trovare il gol del pareggio che, forse, avrebbero meritato.

Perde terreno invece il Göteborg, superato in casa dall’Örebro. A decidere, una rete di Rogić nel primo tempo. Pareggio senza emozioni e gol tra Falkenbergs e Kalmar, mentre il Sundsvall, dopo aver chiuso in vantaggio la prima frazione grazie a Eriksson (37′), si è fatto rimontare, in trasferta contro l’Östersunds, da Sonko-Sundberg, al 68′. Pareggio in bianco anche tra Elfsborg e Häcken, mentre il Djurgården mantiene le distanze con la capolista, grazie alla vittoria in casa del Sirius (gol di Ring al 17′ e di Barkroth all’88’).

Il derby di Stoccolma, giocato alla Friends Arena, è invece andato all’AIK, grazie a una doppietta di Larsson il quale in due minuti, tra il 17′ e il 19′, ha risolto la contesa a favore dei suoi, contrapposti ai rivali cittadini dell’Hammarby. Il numero 7 ha finalizzato due ficcanti ripartenze dei suoi: di piede nella prima occasione, e di testa in occasione della seconda rete.

La situazione, quindi, vede il Malmö in testa, come da pronostici primaverili. Dietro, i campioni in carica dell’AIK i quali, dopo una partenza balbettante, hanno ritrovato la via della rete, mantenendo quella solidità difensiva che, nella scorsa stagione, si era rivelata decisiva. Assieme a loro, i rivali del Djurgården i quali, finora, hanno incassato una sola rete in più degli Gnaget, ma ne hanno messe a segno 21 (contro le 16 dei rivali).

Si sono leggermente staccate Göteborg e Häcken: tuttavia, i gialloneri di Alm, vincitori in settimana della Svenska Cupen, hanno di fatto già ottenuto un grande risultato. Se poi dovessero riuscire ad andare avanti in Europa League, saremmo di fronte a una stagione storica per un club che, fino a pochissimi anni fa, non aveva mai vinto nulla. I Blåvitt invece hanno fatto finora molto bene, rispetto alle aspettative catastrofiche della partenza: peccato l’inciampo casalingo in questo fine settimana.

Il Norrköping sembrerebbe aver ritrovato vigore: 3 successi nelle ultime 4 partite hanno regalato ai Peking una posizione in classifica a ridosso delle prime. Sarà molto importante la sfida di Stoccolma, alla ripresa, contro i campioni in carica dell’AIK. Non si tratterà ovviamente di una partita decisiva: tuttavia, per i biancoblù, secondo noi, sarà lo spartiacque tra una stagione da protagonisti, così come pronosticato alla vigilia del torneo, o da anonimi comprimari di metà classifica.

Le altre, finora, stanno facendo come da pronostico. Forse, ci si aspettava qualcosa in più da Sundsvall e, soprattutto, Helsingborg. Tuttavia la stagione è ancora lunga e (ne siamo certi) ci regalerà ancora numerose sorprese.

Il calcio svedese va quindi in vacanza, ma non la redazione estero di Mondosportivo. Continueremo, quindi, ad aggiornarvi, soprattutto sulle novità di mercato, soprattutto tramite i nostri canali social. Per quanto riguarda invece il calcio giocato, l’appuntamento è per l’anticipo della 18/a giornata tra AIK e Norrköping (del quale abbiamo scritto più sopra), che scenderanno in campo il 25 di questo mese, mentre la ripresa vera e propria è in programma nell’ultimo fine settimana di giugno.

Allsvenskan 2019 12/a giornata – risultati

Sabato 1 giugno

Östersunds-Sundsvall  1-1  (0-1)
Göteborg-Örebro  0-1  (0-1)
Falkenbergs-Kalmar  0-0 
Sirius-Djurgården  0-2  (0-1)

Domenica 2 giugno

AIK-Hammarby  2-0  (2-0)  
Elfsborg-Häcken  0-0  
Helsingborg-Malmö  0-1  (0-1)
Eskilstuna-Norrköping  0-2  (0-1)

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2019  – 12/a giornata – Malmö e Sundsvall una partita in più 

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Malmö 25/9 30 | 9 Örebro 15/20 14
2 Djurgården 21/10 24 | 10 Östersunds 13/18 14
3 AIK 16/9 24 | 11 Kalmar 10/12 13
4 Göteborg 20/12 21 | 12 Sirius 16/21 13
5 Häcken 17/10 21 | 13 Sundsvall 15/20 10
6 Hammarby 20/16 19 | 14 Helsingborg 12/19 10
7 Norrköping 18/15 18 | 15 Falkenbergs 9/21 7
8 Elfsborg 16/17 17 | 16 Eskilstuna 9/23 6

Legenda: qualificata ai preliminari di CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.