Fantacalcio Serie A 2018/19: i Flop 4 della 35/a giornata

Scopriamo assieme quali sono stati i quattro peggiori giocatori in ottica Fantacalcio dopo la 35/a giornata del campionato di Serie A 2018/19.

Porta – Adrian Šemper (ChievoVerona): non ha colpe particolari nei quattro gol della SPAL, anzi è bravo in un’occasione su Petagna nella ripresa. Il suo problema è che il Chievo ha ampiamente gettato la spugna e sabato la difesa gialloblù non gli ha certo dato una mano nel limitare il passivo. Ci appigliamo alla speranza che siano stati pochissimi i fantallenatori che hanno avuto la sfortuna (o la necessità) di schierarlo titolare.
Voto: lieve insufficienza (5.5) per gran parte delle redazioni sportive.
Malus: -4.

Difesa – Wallace (Lazio): una calamità. La sua prestazione contro l’Atalanta è di quelle da dimenticare, perché su tutti e tre i gol nerazzurri c’è il suo sciagurato zampino. Sul primo, quello di Zapata, si dimentica di salire col resto della linea difensiva, lasciando in gioco il colombiano, sul secondo sbaglia un passaggio in costruzione, mentre sul terzo, a un quarto d’ora dalla fine, stacca di testa per anticipare Djimsiti. Risultato: anticipo riuscito, ma pallone spedito alle spalle del proprio compagno Strakosha. Povero Wallace, peggio delle comiche.
Voto: qui ci vanno giù pesante con botte di 3 e di 4.
Malus: -2.

Centrocampo – Jordan Veretout (Fiorentina): gioca una partita anonima e ne risente il gioco della Viola. Pecca soprattutto in quelle che sono le sue caratteristiche principali: l’agonismo, la dinamicità, la garra. Poi è talmente nervoso da farsi espellere per proteste dall’arbitro Irrati dopo il fischio finale. Periodaccio per il francese, che tra rigori sbagliati e cartellini rossi, ultimamente sta comparendo un po’ troppo spesso tra i flop di giornata.
Voto: 5 per Fantagazzetta e Tuttosport, 4 per la Rosea e addirittura 3 per il Corriere dello Sport.
Malus: -1.

Attacco – Antonio Sanabria (Genoa): se prima ha il merito di guadagnarsi un penalty che avrebbe potuto valere la salvezza per il Grifone, poi spreca incredibilmente, calciando un rigoretto che a Mirante non è parso vero di poter respingere così facilmente. Un avvio col botto a gennaio per il paraguaiano, ma un finale di stagione da dimenticare.
Voto: 4.5 per Fantagazzetta, 5 per le altre redazioni.
Malus: -3.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.