Serie C, Girone A – Il riepilogo della 37/a giornata

Giornata di rimonte, di gol (ben 24) e di emozioni la 37/a del girone A di Serie C 2018/2019. A 90 minuti dal termine della stagione, prosegue il duello per la promozione diretta tra Piacenza e Virtus Entella.

Gli emiliani soffrono ma alla fine battono 3-2 in casa un coriaceo Olbia e mantengono il +2 sui liguri. I sardi avevano aperto le danze con un colpo di testa di Ceter su cross di Ragatzu. La formazione di Franzini pareggia con un diagonale sinistro di Corradi, ma le ombre tornano a manifestarsi sul «Garilli» quando l’Olbia si riporta avanti sempre con Ceter, autore questa volta di un destro a giro. Per fortuna dei biancorossi sale in cattedra Giovanni Terrani. La punta emiliana prima pareggia su rigore e poi all’84’ fa esplodere il tifo piacentino con un colpo di testa da opportunista dopo corta respinta del portiere dell’Olbia. A Siena, il Piacenza si giocherà la B e sarà costretta a vincere, dato che gli scontri diretti avvantaggiano l’Entella.

Una Entella che al «Moccagatta» di Alessandria non ha difficoltà nello sbarazzarsi della Juventus U23. La formazione di Boscaglia si impone per 2-0 liquidando la pratica nel primo tempo con una conclusione al volo di Iocolano e un colpo di testa su azione d’angolo di Caturano. Nel secondo tempo, valzer di emozioni…dalla radiolina. Dopo l’illusione del vantaggio dell’Olbia, la delusione per la rimonta del Piacenza. Ora l’Entella per andare in B direttamente deve battere la Carrarese e attendere buone notizie da Siena.

Il Pisa batte in rimonta la Pro Patria e ipoteca il terzo posto che vale l’accesso diretto ai play-off nazionali. I nerazzurri si impongono per 2-1. Bustocchi in avanti con un destro dal limite dell’area di Bertoni, ma 120 secondi dopo il Pisa rimette le cose a posto con Masucci che sfrutta un’azione personale di Lisi. E nella ripresa dopo uno scambio di legni, Birindelli trova il gol da 3 punti con una conclusione a giro.

Crede ancora al quarto posto che potrebbe valere anch’esso i playoff nazionali la Carrarese. I marmiferi liquidano il Cuneo con un perentorio 3-0. Accade tutto nel finale. All’80’ Caccavallo segna sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo, poi negli ultimi minuti di gara in contropiede prima Piscopo e poi lo stesso Caccavallo arrotondano il punteggio. E ora la Carrarese sarà arbitro per la B, affrontando l’Entella nel prossimo turno.

Così come sarà arbitro il Siena che ospiterà il Piacenza. I bianconeri dicono addio al quarto posto dopo il pareggio per 2-2 con il Novara. Nel primo tempo, botta e risposta. Bianconeri in vantaggio con un colpo di testa di Romagnoli su cross di Guberti e immediato pareggio piemontese con l’ex di turno Gonzalez, bravo a sfruttare una corta respinta del portiere senese Contini. Nella ripresa, nuovo vantaggio senese con Cianci che conclude a volo su cross di Di Livio. Ma all’ultimo giro di lancette, il Novara usufruisce di un rigore con Eusepi che lo trasforma.

Robur Siena scavalcato in graduatoria anche dall’Arezzo, che risolve senza problemi la pratica Gozzano imponendosi per 2-0. Reti nella ripresa. In primis, il vantaggio di Borghini che ribadisce in rete una corta respinta del portiere del Gozzano Casadei su punizione di Brunori. Poi il raddoppio, siglato da Buglio con un gran colpo di testa su cross di Sala.

L’Alessandria batte in trasferta al «Mannucci» il Pontedera per 2-1 e tiene viva una fiammella playoff che sembrava essersi già sopita. Granata in vantaggio con una sventola da 30 metri di Caponi sulla quale sono evidenti le responsabilità del portiere alessandrino Pop. I grigi la ribaltano nella ripresa grazie all’uno-due firmato De Luca-Coralli al 60′ e al 67′. Nel finale, il Pontedera avrebbe l’occasione per pareggiare ma Mannini spreca clamorosamente un calcio di rigore.

Due pareggi, infine, nelle ultime due gare. Arzachena-Pistoiese termina 0-0 mentre è 1-1 tra Albissola e Lucchese. Un pareggio che sommata alla sconfitta del Cuneo significa storica salvezza per i liguri. Rossoneri in vantaggio con un colpo di testa di Provenzano, pareggio dell’Albissola con un colpo di Martignago ben servito da Russo.

Serie C, Girone A – 37/a giornata
Sabato 27 aprile 2019
Albissola-Lucchese  1-1  7′ Provenzano (L), 64′ Martignago (A)
Arezzo-Gozzano  2-0  49′ Borghini, 84′ Buglio
Arzachena-Pistoiese  0-0
Aurora Pro Patria-Pisa  1-2  40′ Bertoni (PR), 42′ Masucci (P), 69′ Birindelli (P)
Carrarese-Cuneo  3-0  80′ Caccavallo, 89′ Piscopo, 90’+2 Caccavallo
Juventus U23-Virtus Entella  0-2  29′ Iocolano, 40′ Caturano
Novara-Robur Siena  2-2  37′ Romagnoli (R), 40′ Gonzalez (N), 74′ Cianci (R), 90’+5 Eusepi (N)
Piacenza-Olbia  3-2  13′ Ceter (O), 37′ Corradi (P), 48′ Ceter (O), 60′ rig., 84′ Terrani (P)
Pontedera-Alessandria  1-2  25′ Caponi (P), 60′ De Luca (A), 66′ Coralli (A)
Pro Vercelli-Pro Piacenza 3-0 a tavolino

La classifica dopo la 37/a giornata
Piacenza 74
Virtus Entella 72
Pisa66
Pro Vercelli64
Carrarese62
Arezzo61
Robur Siena60
Aurora Pro Patria56
Novara50
Pontedera45
Alessandria42
Juventus U2339
Olbia35
Pistoiese35
Arzachena34
Gozzano33
Albissola28
Cuneo23
Lucchese17
Pro Piacenza #escluso
Penalizzazioni: Cuneo -21; Lucchese -18; Arzachena -1. # Escluso dal campionato; * una partita in meno
Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.