Sassuolo-Parma: precedenti, statistiche e curiosità

Reduce dall’amara trasferta di Roma, con la vittoria gettata alle ortiche al minuto 96, il Sassuolo di De Zerbi ospita al Mapei Stadium il Parma di D’Aversa, reduce da un incolore pari con il Torino e a secco di vittorie in Campionato da quasi tre mesi lontano dal Tardini. Separate da due sole lunghezze in classifica in favore dei neroverdi, nel derby emiliano le due compagini vorranno regalare un sorriso ai propri sostenitori, in finale di una stagione che vede entrambe relativamente lontane dalle zone calde della graduatorie ma mai veramente capaci di sognare più in grande di una tranquilla metà classifica.

ULTIMI 5 PRECEDENTI IN SERIE A:
2014/2015 – Sassuolo-Parma  4-1  24′ Sansone (S), 26′ Lila (P), 36′ Sansone (S), 61′ rig. Berardi (S), 65′ Missiroli (P)
2013/2014 – Sassuolo-Parma  0-1  2′ Parolo

VITTORIE CON MAGGIOR SCARTO IN SERIE A:
2014/2015 – Sassuolo-Parma  4-1  24′ Sansone (S), 26′ Lila (P), 36′ Sansone (S), 61′ rig. Berardi (S), 65′ Missiroli (P)
2013/2014 – Sassuolo-Parma  0-1  2′ Parolo

RISULTATO PIÙ FREQUENTE:

PARTITA CON IL MAGGIOR NUMERO DI GOL:
2014/2015 – Sassuolo-Parma  4-1  24′ Sansone (S), 26′ Lila (P), 36′ Sansone (S), 61′ rig. Berardi (S), 65′ Missiroli (P)

STATISTICHE IN SERIE A (SASSUOLO IN CASA)
Giocate: 2
Vittorie Sassuolo: 1
Pareggi: 0
Vittorie Parma: 1
Gol Sassuolo: 4
Gol Parma: 2

STATISTICHE IN SERIE A (TOTALI)
Giocate: 5
Vittorie Sassuolo: 2
Pareggi: 0
Vittorie Parma: 3
Gol Sassuolo: 9
Gol Parma: 8

Senza obbiettivi di classifica, neroverdi e gialloblù potrebbero rendersi protagonisti di una partita assai divertente; la velocità di Gervinho potrebbe essere l’asso nella manica dei Ducali, che al contrario però potrebbero risentire oltremodo dell’assenza di Bruno Alves in difesa, con Boga e Berardi determinati a creare scompiglio negli ultimi trenta metri del Parma. Chissà che non sia la volta buona per il primo, storico, segno X in schedina.

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.