Sampdoria-Frosinone: precedenti, statistiche e curiosità

La sconfitta esterna patita contro il Napoli alla 22/a giornata è stata una brutta battuta d’arresto per la Sampdoria, che fino a quel momento aveva raccolto le lodi da tutti gli addetti ai lavori, grazie al momento magico del veterano Quagliarella. Nulla ovviamente appare compromesso, ed è concesso perdere in casa di quella che è al momento una delle squadre più in forma del campionato e diretta contendente della capolista per la vittoria finale. Subito prima erano arrivate una roboante vittoria interna per 4-0 contro l’Udinese e un combattutissimo pareggio (3-3) in casa della Fiorentina. Più altalenante invece il momento del Frosinone, capace di prendere una valanga di gol in casa contro l’Atalanta (0-5), per poi segnarne una in trasferta a Bologna (0-4), chiudendo con una sconfitta di misura nel posticipo contro la Lazio (0-1). Va precisato che quella contro i felsinei è stata la seconda vittoria stagionale dei ciociari, che hanno assoluto bisogno di punti se non vogliono arrendersi anzitempo a un immediato ritorno in Serie B.

ULTIMI 5 PRECEDENTI IN SERIE A:
2015/2016 Sampdoria-Frosinone 2-0 44′ Fernando (S), 69′ Quagliarella (S)

VITTORIA CON MAGGIOR SCARTO IN SERIE A:
2015/2016 Sampdoria-Frosinone 2-0 44′ Fernando (S), 69′ Quagliarella (S)

RISULTATO PIÙ FREQUENTE:
2015/2016 Sampdoria-Frosinone 2-0 44′ Fernando (S), 69′ Quagliarella (S)

PARTITA CON IL MAGGIOR NUMERO DI GOL:
2015/2016 Sampdoria-Frosinone 2-0 44′ Fernando (S), 69′ Quagliarella (S)

STATISTICHE IN SERIE A (SAMPDORIA IN CASA)
Giocate: 1
Vittorie Sampdoria: 1
Pareggi: 0
Vittorie Frosinone: 0
Gol Sampdoria: 2
Gol Frosinone: 0

STATISTICHE IN SERIE A (TOTALI)
Giocate: 3
Vittorie Sampdoria: 2
Pareggi: 0
Vittorie Frosinone: 1
Gol Sampdoria: 7
Gol Frosinone: 2

Le statistiche in nostro possesso ci danno un’indicazione molto generica, che rappresenta un campione non sufficiente. Basandoci più realisticamente su valori tecnici e momento di forma delle due sfidanti, possiamo sbilanciarci a favore dei padroni di casa. Crediamo inoltre che le bocche da fuoco doriane possano tornare a farsi sentire: 1 + Goal è il nostro consiglio.

Condividi
Nato a Gorizia nel 1986, segue il calcio con passione dalla finale di Champions League 1996, approfondendolo da lì in ogni suo aspetto. Studia per laurearsi in Relazioni Pubbliche presso l'Università di Udine.