Rugby league, per i Saluzzo North West Roosters un’altra vittoria storica

Secondo successo stagionale per i Saluzzo North West Roosters, franchigia italiana di rugby league iscritta ai campionati francesi PACA

Immagine fornita dall’ufficio stampa NWR

Torna il sorriso in casa Saluzzo North West Roosters. Il club piemontese di rugby league, iscritto ai campionati francesi della FFR XIII (campionato PACA), ha strappato infatti un importante successo sul campo del Montpellier.

Al terzo anno nella competizione, la squadra del marchesato si sta rendendo pian piano protagonista di una crescita progressiva, passata per l’esordio in nazionale azzurra di diversi elementi nel 2017, per il miglioramento di diversi giovani di prospettiva, l’ingaggio di alcuni rugbisti stranieri abituati al league di alto livello e soprattutto l’arrivo/ritorno di Gioele Celerino, seconda linea ex Newcastle Thunder (Inghilterra), Tully Tigers e Queanbeyan Blues (Australia).

Saluzzo condizionato da diverse assenze; francesi sulla carta più esperti, abili in un gioco al piede mirante a stancare e destabilizzare la tenuta degli avversari nell’arco degli 80′.
Sono i padroni di casa a rompere il ghiaccio con la meta in apertura di gara; ma è pronta la reazione saluzzese e in particolare è il pack a fare la voce grossa: placcaggi ed entrate fanno la differenza, spostano equilibri, aprono gli spazi. Gli uomini della mischia non tradiscono e a giocarne è l’intero team di coach Elio Giacoma. Del tallenatore Luca Moressa (trasformazione Kadel) la prima meta italiana dell’incontro (6-6) ed è una marcatura che galvanizza la squadra, che trova coraggio per giocare un rugby league propositivo e brillante nella metà campo offensiva. Ecco allora il lavoro dei tre quarti e un Montpellier messo in crisi, alle strette: Olocco, sugli sviluppi di una penalità, va a segno (ancora cinico Kadel dalla piazzola) e il punteggio dice 6-12. Stessi protagonisti per l’azione del 6-16 dell’intervallo.

Nella ripresa il risultato non cambia e i Roosters, nonostante lo svantaggio di giocare 40′ col vento a sfavore, reggono e contengono la reazione dei padroni di casa. Importanti, difensivamente, soprattutto Celerino e Leonardo Grasso, Man of the Match.

Siamo soddisfatti. I grandi sacrifici cui siamo sottoposti iniziano a dare i loro frutti e siamo convinti di avere le caratteristiche per giocare ad armi pari contro ogni tipo di avversario. Il campionato è ancora lungo ed è nostra intenzione aumentare ancora il tabellino dei successi. Il rugby league a Saluzzo cresce, il nostro obiettivo è continuare a farlo progredire e far si che venga conosciuto il più possibile. Possiamo essere una realtà importante, in chiave sociale e sportiva, per tutto il Marchesato. Il futuro è nostro, e nelle mani dei nostri pulcini che in questi anni hanno iniziato il loro percorso di crescita per divenire rugbisti”, il commento emozionato di Emanuele Primerano, uno dei veterani del gruppo.

«Siamo soddisfatti – commenta Emanuele Primerano, uno dei veterani dei Saluzzo North West Roosters in questa loro avventura nel rugby league – I grandi sacrifici cui siamo sottoposti iniziano a dare i loro frutti e siamo convinti di avere le caratteristiche per giocare ad armi pari contro ogni tipo di avversario. Il campionato è ancora lungo ed è nostra intenzione aumentare ancora il tabellino dei successi. Il rugby league a Saluzzo cresce, il nostro obiettivo è continuare a farlo progredire e far si che venga conosciuto il più possibile. Possiamo essere una realtà importante, in chiave sociale e sportiva, per tutto il Marchesato. Il futuro è nostro, e nelle mani dei nostri pulcini che in questi anni hanno iniziato il loro percorso di crescita per divenire rugbisti».

MONTPELLIER XIII–SALUZZO NORTH WEST ROOSTERS 6-16 (6-16)
NWR: 1 Giorgis, 2 Giunta, 3 Radosta P., 4 Radosta O.G., 5 Olocco, 6 Kadel, 7 Primerano, 8 Mairone, 9 Moressa, 10 Berganton, 11 Tesini, 12 Bruzzone (C), 13 Celerino.
A disp.: 14 Grosso, 15 Grasso, 16 Martino, 17 Mattio.
All.: Elio Giacoma.
Mete: 2 Olocco, 1 Moressa. Trasformazioni: Kadel.

FonteL'autore è Social Media Officer della Federazione Italiana Rugby League
Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.