Coppa d’Asia, 1/a giornata: Giappone ok in rimonta, vince anche Cúper. Bene il Qatar

Quinto giorno di Coppa d’Asia, con cui si chiude la prima giornata della fase a gironi: si chiude il Girone E e si gioca tutto il Girone F.

GIAPPONE-TURKMENISTAN  3-2

All’Al-Nahyan Stadium di Abu Dhabi, il Giappone comincia la propria avventura subito con una vittoria contro l’insidioso Turkmenistan, in una gara sostanzialmente dominata dai nipponici, incapaci però di trasformare le tante occasioni create al contrario dei propri avversari, molto più pratici e capaci di rimanere in corsa fino alla fine. E il primo tempo riassume perfettamente il grosso limite del Giappone: gli uomini di Moriyasu controllano il pallino del gioco a lungo, provando a costruire, ma il Turkmenistan è bravo a coprirsi, a creare l’occasione più pericolosa (un colpo di testa di Saparov da pochi metri che finisce alto) e, soprattutto, a colpire al 26′, quando il capitano Amanov fa partire un violento destro dai 35 metri, battendo Gonda, forse sorpreso dal tiro improvviso.

Nella ripresa, però, i nipponici continuano a spingere e in un quarto d’ora ribaltano la gara, andando a segno tre volte: doppietta dello scatenato Ōsako, prima con un movimento da grande attaccante mettendo a sedere l’avversario in area e poi con un tap-in facile a porta libera sull’appoggio dell’ex Inter Nagatomo, e gol, con deviazione, di Dōan. La gara sembra ormai chiusa, ma al 78′ il neo entrato Annadurdyyev viene steso in area dal portiere Gonda: dal dischetto non sbaglia Atayev, riaprendo i conti per il Turkmenistan. Una speranza di rimonta che, però, si rivela vana, perché il Giappone riesce a difendere fino alla fine i suoi primi tre, preziosi punti del torneo.

UZBEKISTAN-OMAN 2-1

Buona la prima anche per l’Uzbekistan di Hector Cúper, che trova la vittoria in extremis contro l’Oman, conquistando così tre punti già molto importanti in ottica qualificazione agli ottavi di finale. In realtà, sono gli omaniti a creare maggiormente e solo degli interventi fenomenali del portiere Nesterov permettono agli uzbeki di rimanere a galla. E alla fine, sono questi ultimi a trovare il vantaggio con il capitano Ahmedov, che riesce a far partire una punizione secca che attraversa la barriera e finisce direttamente in porta. Nella ripresa, l’Oman continua a spingere, fermato ancora dalle parate del portiere avversario, ma al 72′ arriva il meritato pareggio con Al Ghassani: lanciato in profondità, l’attaccante è bravo a rimanere lucido davanti a Nestorov e, dopo averlo superato, appoggia a porta sguarnita. La gara diventa a quel punto molto equilibrata, con occasioni da entrambe le parti, ma il jolly finale e decisivo lo pesca l’Uzbekistan: Shomurodov se ne va sulla sinistra e fa partire un tiro in realtà non irresistibile sul primo palo, ma Al-Rushaidi si fa sorprendere e non riesce a deviarlo quanto necessario. La squadra di Cúper resta anche in dieci uomini nel finale per il fallo da ultimo uomo di Krimets, ma il risultato non cambia, regalando all’Uzbekistan la prima gioia del torneo.

QATAR-LIBANO 2-0

Dopo un primo tempo piuttosto avaro di emozioni, con il Qatar leggermente più intraprendente in fase offensiva, la gara si decide totalmente nella ripresa. E a trovare i gol è meritatamente la Nazionale di Sánchez Bas: al 65′, la gara si sblocca grazie a una bella punizione di Al-Rawi dai venti metri, con il giocatore che piazza il pallone in maniera potente e precisa sotto la traversa. Il raddoppio arriva qualche minuto più tardi: Hatem gira di prima intenzione in mezzo all’area, Khalil riesce a deviare in qualche modo, ma sul tap-in arriva Almoez Ali, che a porta libera non può sbagliare. Buona prova per i qatarioti, in quello che è un interessante banco di prova in vista dei Mondiali del 2022; da rivedere il Libano.

RISULTATI

Giappone-Turkmenistan  3-2  26′ Amanov (T), 56′, 60′ Ōsako (G), 71′ Dōan (G), 79′ rig. Atayev (T)
Uzbekistan-Oman  2-1  34′ Ahmedov (U), 72′ Al Ghassani (O), 85′ Shomurodov (U)
Qatar-Libano  2-0  65′ Al-Rawi, 79′ Almoez Ali

CLASSIFICHE GIRONI 1/A GIORNATA

Girone A: India 3, Emirati Arabi Uniti 1, Bahrein 1, Thailandia 0
Girone B: Giordania 3, Siria 1, Palestina 1, Australia 0
Girone C: Cina 3, Corea del Sud 3, Filippine 0, Kirghizistan 0
Girone D: Iran 3, Iraq 3, Vietnam 0, Yemen 0
Girone E: Arabia Saudita 3, Qatar 3, Libano 0, Corea del Nord 0
Girone F: Giappone 3, Uzbekistan 3, Oman 0, Turkmenistan 0

*= Una gara in più

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.