Calciomercato femminile, i primi ritocchi invernali

Siamo in pieno inizio di calciomercato maschile ma quello femminile è già da tempo attivo e ha registrato alcuni colpi molto interessanti.

Cominciamo con l’AS Roma Femminile che, a inizio dicembre, ha annunciato l’ingaggio di Allyson Renee Swaby, difensore centrale di nazionalità giamaicana che proviene dal club islandese Knattspyrnufélag Fjarðabyggðar.

Una squadra che ha ceduto molte giocatrici è stata l’Orobica: l’attaccante Chiara Massussi è andata a giocare nel Brescia Calcio Femminile mentre l’attaccante Beatrice Piovani indosserà, non senza polemiche, la maglia della Lady Granata Cittadella. Incerto il destino della centrocampista Laura Ghisi.

Molto attiva anche la Fiorentina, che opera uno scambio con la Florentia: Danila Zazzera rientra dal prestito e Isotta Nocchi viene ceduta in prestito fino al termine della stagione. La squadra viola cede anche l’esperta attaccante Patrizia Caccamo all’Atalanta Mozzanica e la giovane centrocampista albanese Greis Domi alla Roma Calcio Femminile, con le capitoline che prendono in prestito dal Sassuolo anche la centrocampista classe 1986 Lara Barbieri.

Altra compagine molto viva sul mercato è l’Atalanta Mozzanica: la società bergamasca ha acquisito le prestazioni sportive dell’attaccante romana 25enne Melania Martinovic, proveniente dal Sassuolo, mentre ha ceduto in prestito alle emiliane l’attaccante classe 1996 Michela Cambiaghi. Inoltre la formazione orobica ha ingaggiato la centrocampista canadese classe 1992 Maegan Kelly dagli Utah Royals, mentre ha ceduto Biancamaria Codecà alla Riozzese e Alice Martani alla Fortitudo Mozzecane.

La Juventus Women ha annunciato l’arrivo della centrocampista danese classe 1992 Sofie Junge Pedersen dal Levante mentre l’attaccante Chiara Pasqualini, dopo essersi svincolata dalla Pink Bari, è una nuova calciatrice del Tavagnacco.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.