Fantacalcio Serie A 2018/19: i Top 4 della 18/a giornata

Scopriamo assieme quali sono stati i quattro migliori giocatori in ottica Fantacalcio dopo la 18/a giornata del campionato di Serie A 2018/19.

Porta – Gianluigi Donnarumma (Milan): dice no in due occasioni a Ghiglione, poi al 94′ si supera su una botta di Ciano quasi a colpo sicuro. Si parla tanto di un Milan sterile in zona offensiva, ma se i rossoneri strappano un punto allo Stirpe è anche grazie al loro portierone. Voti intorno al 7 (7.5 per la Gazzetta), con l’ammonizione che non impedisce l’assegnazione a Gigio della palma di miglior portiere della 18/a giornata.

Difesa – Luiz Felipe (Lazio): l’eroe che non ti aspetti. In mezzo a tanti campioni biancocelesti, Bologna-Lazio, di fatto, la decide un difensore che alla vigilia non era dato nemmeno fra i titolari. Il brasiliano sblocca il match con un imperioso colpo di testa su calcio d’angolo nel primo tempo, poi, non contento, su un corner a fine gara la spizza per il 2-0 di Lulić. Gol e assist e voti che vanno dal 7 al 7.5.

Centrocampo – Gastón Ramírez (Sampdoria): e pensare che Giampaolo l’aveva lasciato in panchina. L’uruguaiano, infatti, è entrato in campo a inizio ripresa al posto di Saponara e ha cambiato la partita: prima assist da fermo per Quagliarella (che però ci mette del suo con un colpo di tacco da paura), poi il 2-0 da rapace d’area di rigore. Cresce partita dopo partita per la gioia di chi ha puntato su di lui. Voti attorno al 7.5 con tre punti e mezzo di bonus (piccola macchia l’ammonizione).

Attacco – Duván Zapata (Atalanta): a quanti calciatori capita di fare due gol alla Juventus? Il colombiano ormai si è sbloccato e sembra non conoscere sosta. Altra doppietta per lui, nove gol in campionato ed esecuzioni d’autore: il primo gol in particolare è da vedere e rivedere, perché salta Bonucci con una veronica di grande eleganza, poi colpisce di sinistro abbinando potenza e precisione. Voti attorno all’8 per il bomber di un’Atalanta che ha ripreso a volare.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.