La Serie A nei giorni di festa? Non è una novità

E così la Serie A infrange il tabù dei giorni più legati al Santo Natale, scendendo in campo dopodomani nel giorno di Santo Stefano. Un evento tipico in Premier League, dove da anni si gioca nel “Boxing Day” (così è chiamato in terra di Albione il giorno dopo Natale) e che la Lega di Serie A ha intenzione di rendere tale anche in Italia.

Eppure, spulciando gli almanacchi, da quando nella stagione 1929-30 è stato istituito il massimo campionato a girone unico non è la prima volta che i campi di calcio della più importante divisione nazionale rimangono “in servizio” tra il 24 e il 26 dicembre. La prima volta accadde il 24 dicembre 1933, quando la 15/a giornata di Serie A 1933/1934 proponeva un Napoli-Milan vinto dai partenopei all’allora stadio XXVIII Ottobre per 1-0. La prima volta a Santo Stefano è invece datata 26 dicembre 1948, esattamente 70 anni fa. In programma, tra le tante, Juventus-Roma, terminata sul punteggio di 0-0.

La stagione seguente ci fu una sorta di spezzatino tra il 24 e il 26 dicembre, con addirittura Como-Inter disputata il 25 dicembre 1949 e conclusasi sul 5-1 per i nerazzurri. Ancora Vigilia di Natale protagonista nel campionato di Serie A 1950/1951. Nel turno di campionato disputato domenica 24 dicembre 1950 si ricorda un pirotecnico Atalanta-Milan 4-7.

E ancora il 26 dicembre 1954 è in programma la 13/a giornata di Serie A 1954/1955, con le milanesi protagoniste in quanto il Milan batte 3-0 la Lazio in casa mentre l’Inter espugna Napoli per 2-1. Lo spezzatino tra il 24 e il 26 dicembre si ripete nella stagione successiva, con ben 5 gare giocate il 25 dicembre (compresa uno spettacolare Genoa-Inter 4-3) mentre il giorno dopo il Milan aveva ragione della Juventus per 3-1.

Tutta giocata il giorno di Natale la 12/a giornata del torneo di A 1960/1961, con Roma e Milan costrette sullo 0-0 rispettivamente da Lecco e Bari. Il 24 dicembre 1961 si disputa la 1/a di ritorno del massimo campionato 1961/1962, con la Juventus che espugna Mantova per 1-0. Il 26 dicembre 1965 è la volta della 14/a giornata di A 1965/1966. La Juventus crolla inaspettatamente a Brescia, con le Rondinelle che si impongono con un clamoroso 4-0. Sabato 24 dicembre 1966 si gioca la 13/a di A 1966/1967, con Juventus-Milan che si conclude sull’1-1.

Domenica 26 dicembre 1971 si scende in campo per l’11/a giornata di A 1971/1972, con Fiorentina-Inter che finisce a reti bianche. Domenica 24 dicembre 1972, invece, è in programma la 12/a giornata di A 1972/73, dove la Juventus ha ragione della Ternana per 2-0, la Fiorentina della Roma per 2-1 mentre Napoli e Milan concludono sullo 0-0.

Questa appena scritta è l’ultimo esempio di Serie A in campo nei giorni di festa. Fino all’inversione di tendenza decisa dalla Lega per questa stagione.

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.