Serie C, i recuperi dei Gironi A e C e le classifiche aggiornate

La Serie C è costretta ai lavori straordinari per rimettersi in pari e questa settimana tocca scendere in campo ai Gironi A e C. Il Catania stende il Matera al “XXI Settembre” con il più classico dei risultati al termine di una gara largamente dominata: gli uomini di Sottil, però, vanno in rete solo nel finale di primo tempo con un gran destro dal limite di Vassallo e raddoppiano a tempo abbondantemente scaduto, con i lucani in dieci dal 65′ per l’espulsione di Sepe, in contropiede con Calapai, che deve solo depositare in rete una corta respinta di Farroni sulla conclusione di Marotta.

Nel Girone A, la Robur Siena espugna il “Garilli” battendo per 2-1 il Pro Piacenza. Emiliani nettamente in palla rispetto agli avversari nella prima frazione, ma sono i Bianconeri a colpire nella ripresa e la gara matura il risultato finale nell’ultimo quarto d’ora. Ettore Gliozzi sale in cattedra e prima trasforma il rigore concesso per l’atterramento di Fabbro da parte di Bertozzi; poi, raddoppia saltando proprio Bertozzi e insaccando a porta sguarnita. Il gol dei Rossoneri arriva solo nell’ultimo dei sei minuti di recupero e arriva ancora dagli undici metri con Nolè. Secondo pari di fila, invece, per la Virtus Entella al “Paschiero” di Cuneo: liguri in vantaggio con Mota al quarto d’ora della ripresa e striscia di imbattibilità di Marcone che si interrompe al 629° minuto. I padroni di casa non mollano e trovano il pari grazie all’autorete di Eramo che devia nella propria porta un traversone di Celia: per i piemontesi si tratta del decimo risultato utile consecutivo.

Pari e patta anche negli altri due recuperi. Il Piacenza strappa un punto dopo due sconfitte di fila in quel di Vercelli: padroni di casa avanti in virtù della rocambolesca e del tutto fortuita autorete di Pergreffi nel primo tempo e pareggio emiliano nella ripresa con un perentorio colpo di testa di Pesenti su cross di Sestu. Mentre termina a reti bianche il confronto tra Pontedera e Novara: se per i toscani si tratta del terzo risultato utile di fila, per i toscani vale il quinto.

Infine, il derby di Calabria se lo aggiudica il Catanzaro di Auteri che ingrana la quarta e si porta in quinta posizione: a decidere il match, solo nel finale, un’incornata imperiosa di Infantino che era subentrato a metà ripresa a D’Ursi.

RECUPERI 1/A GIORNATA GIRONE A
Pontedera-Novara  0-0
Pro Piacenza-Robur Siena  1-2  80′ rig., 87′ Gliozzi (R), 90’+6 rig. Nolè (P)
Pro Vercelli-Piacenza  1-1   41′ aut. Pergreffi (Pc), 71′ Pesenti (Pc)
RECUPERO 4/A GIORNATA GIRONE A
Cuneo-Virtus Entella  1-1  52′ Mota (V), 88′ aut. Eramo (V)

La classifica dopo i recuperi
Carrarese24
Arezzo24
Piacenza *23
Pro Vercelli **22
Virtus Entella #19
Robur Siena *18
Pisa *18
Pontedera17
Cuneo16
Aurora Pro Patria15
Gozzano15
Novara *15
Olbia13
Alessandria13
Pro Piacenza **12
Juventus U2311
Pistoiese **11
Albissola11
Arzachena8
Lucchese *6
Penalizzazioni: Lucchese -11; Cuneo -3; Arzachena, Pro Piacenza -1. # Cinque partite in meno; ** Due partite in meno; * Una partita in meno

RECUPERO 3/A GIORNATA GIRONE C
Matera-Catania  0-2  39′ Vassallo, 90’+5 Calapai
RECUPERO 5/A GIORNATA GIRONE C
Catanzaro-Reggina  1-0  83′ Infantino

La classifica dopo i recuperi
Juve Stabia *29
Rende27
Trapani *25
Catania *24
Catanzaro *23
Vibonese *20
Casertana *18
Potenza *17
Sicula Leonzio17
Monopoli **15
Cavese **13
Virtus Francavilla **13
Siracusa *11
Bisceglie *11
Reggina **11
Rieti *10
Matera *3
Paganese *3
Viterbese Castrense #1
Penalizzazioni: Matera -8; Monopoli -2; Juve Stabia, Rende, Siracusa, Trapani -1. # Sette partite in meno; ** Due partite in meno; * Una partita in meno
Condividi
Giornalista, appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.