Parma-Sassuolo: precedenti, statistiche e curiosità

Derby emiliano al Tardini di Parma, dove i gialloblù di D’Aversa, reduci dal successo dell’Olimpico Grande Torino, ospitano l’ambizioso Sassuolo in cerca di una propria identità nel Campionato in corso. A due punti dalla zona Europa, infatti, i neroverdi sono a metà strada tra quell’aristocrazia che intende sgomitare per un posto nelle Coppe europee, e la metà classifica composto da quella borghesia ancora incapace di compiere il salto di qualità; nella sfida con i Ducali, comunque distanti solamente due punti in classifica dal Sassuolo, Roberto De Zerbi cerca risposta proprio a questo interrogativo.

ULTIMI 5 PRECEDENTI IN SERIE A:
2014/2015 – Parma-Sassuolo  1-3  20′ Floccari (S), 23′ Acerbi (S), 52′ Taïder (S), 78′ Cassano (P)
2013/2014 – Parma-Sassuolo  3-1  32′ Palladino (P), 45′ rig. Berardi (S), 70′ Rosi (P), 76′ Cassano (P)

VITTORIE CON MAGGIOR SCARTO IN SERIE A:
2014/2015 – Parma-Sassuolo  1-3  20′ Floccari (S), 23′ Acerbi (S), 52′ Taider (S), 78′ Cassano (P)
2013/2014 – Parma-Sassuolo  3-1  32′ Palladino (P), 45′ rig. Berardi (S), 70′ Rosi (P), 76′ Cassano (P)

RISULTATO PIÙ FREQUENTE:
nessun risultato più frequente

PARTITA CON IL MAGGIOR NUMERO DI GOL:
2014/15 – Parma-Sassuolo  1-3  20′ Floccari (S), 23′ Acerbi (S), 52′ Taider (S), 78′ Cassano (P)
2013/2014 – Parma-Sassuolo  3-1  32′ Palladino (P), 45′ rig. Berardi (S), 70′ Rosi (P), 76′ Cassano (P)

STATISTICHE IN SERIE A (PARMA IN CASA)
Giocate: 2
Vittorie Parma: 1
Pareggi: 0
Vittorie Sassuolo:1
Gol Parma: 4
Gol Sassuolo: 4

STATISTICHE IN SERIE A (TOTALI)
Giocate: 4
Vittorie Parma: 2
Pareggi: 0
Vittorie Sassuolo: 2
Gol Parma: 6
Gol Sassuolo: 8

Se il Sassuolo arriva al Tardini forte di un avvio di Campionato più convincente nella filosofia di gioco rispetto ai padroni di casa, il cui obiettivo stagionale da neopromossi è però una tranquilla salvezza che appare largamente alla portata, per i neroverdi di De Zerbi la trasferta parmense non sarà affatto facile: dovendo azzardare un pronostico, puntiamo sul segno X+Under 2.5 o sul gol di Gervinho. 

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.