Eredivisie, 12/a giornata: Ajax e PSV inarrestabili, colpo grosso del Feyenoord ad Almelo

A valle di una settimana di Champions che ha confermato gli umori opposti delle due battistrada olandesi in Europa, con il PSV Eindhoven a un passo dal quarto posto nel girone e l’Ajax vicinissimo alla qualificazione agli Ottavi, tra i patri confini le prime della classe fanno ciò che meglio gli riesce: vincono, rispettivamente con De Graafschap ed Excelsior. Prezioso il blitz del Feyenoord ad Almelo così come l’affermazione interna del Vitesse sull’Utrecht, mentre nei bassifondi della graduatoria festeggia il Groningen che fa suo il derby con l’Heerenveen.

A De Graafschap il PSV Eindhoven vede i locali centrare un incrocio dei pali in avvio di partita con Klaassen, ma passano per primi in vantaggio con la girata mancina di de Jong. I padroni di casa, per nulla arrendevoli, trovano il pari con El Jebli bravo ad approfittare di un’amnesia di Schwaab e Viergever, ma nonostante una gara giocata a viso aperto contro i Campioni d’Olanda in carica chiudono sotto all’intervallo per la rete di Bergwijn sugli sviluppi corner. Nella ripresa la partita rimane equilibrata, ma nel finale di gara il neo-entrato Malen chiude la contesa prima del definitivo 4-1 di de Jong che si conferma in cima alla classifica marcatori regalandosi una preziosa doppietta. Esagerato l’Ajax, che demolisce 7-1 l’Excelsior a domicilio: è la seconda linea a fare le fortuna ajacidi a Rotterdam, con Schøne che inframezza la doppietta di van de Beek in occasione delle prime tre marcature ospiti. Dopo il 3-1 di Messaoud la festa ospite è completata dall’autorete di Schouten e dai centri di Ziyech, Dolberg e David Neres, che permettono ai ragazzi di ten Hag di rimanere in scia dei Boerens non perdendo al contempo vantaggio sul Feyenoord.

I ragazzi di van Bronckhorst, in attesa di recuperare la sfida con il Venlo, fanno proprio il difficile scontro diretto con un Heracles in flessione piuttosto marcata (quattro punti nelle ultime cinque partite, con annessa eliminazione in KNVB Beker per mano del Vitesse) ma comunque avversario temibile. I bianconeri si fanno preferire ai Rotterdammers nella prima frazione, ma l’attacco bianconero si ferma sui legni della porta di Bijlow e, passata la tempesta, nella ripresa gli ospiti (privi dell’infortunato van Persie) passano trovando il gol due volte in quattro minuti: l’equilibrio è spezzato dalla sfortunata autorete di Blaswich, che al 59′ vede rimbalzargli sulla schiena e poi insaccarsi in rete un tentativo di salvataggio sulla linea di Sama su inzuccata di Jørgensen, con Toornstra a chiudere i conti al minuto 63.

Di platino il successo degli ospiti, che approfittano del momento nero dei locali per scavare un solco potenziale di sei punti con l’Heracles costringendo i locali a sgomitare forse con il resto della concorrenza al di sotto del terzo posto, fattispecie comunque  superiore alle aspettative di inizio stagione per i ragazzi di Almelo. Solamente due lunghezze al di sotto dei 20 punti dell’Heracles, si compone un quartetto di compagini a 18 punti in classifica: Venlo, AZ, Vitesse e Utrecht. Il sorprendente Venlo piega 3-2 in casa il Fortuna Sittard in rimonta con Seuntjens e la doppietta di Mlapa l’iniziale vantaggio ospite realizzato da Stokkers, mentre l’AZ Alkmaar sbanca l’Aia con un gol in mischia di Guus Til che affonda un ADO capace di raccogliere un solo punto nelle ultime quattro gare racimolando tre sconfitte negli scontri diretti con Venlo, Utrecht e appunto AZ.

Tra le sfide più interessanti di giornata, quella del GelreDome di Arnhem tra il Vitesse di Slutsky e l’Utrecht di Advocaat; gli ospiti, reduci da quattro successi consecutivi, sono stesi con merito da un Vitesse altalenante nella stagione in corso ma capace di trovare il meritato doppio vantaggio nella ripresa con i centri di Linssen e la bella punizione di Ødegaard, prima che da subentrato Dessers trovi il secondo gol consecutivo che però rappresenta solamente un illusione di tornare in partita per l’Utreg. Grande attesa, a Groningen, c’era anche per il “derby del Nord” tra i padroni di casa ultimi in classifica e l’Heerenveen formato trasferta di questa Eredivisie: favoriti dal pronostico, i Frisoni sono travolti sotto il profilo del gioco dai verdi che nel primo tempo si fanno preferire in lungo e in largo trovando il doppio vantaggio con l’inzuccata di Warmerdam e la splendida legnata della stellina giapponese Doan. La reazione dell’Heerenveen è in un legno colpito da Zeneli (che pareggia il conto dei legni), non riuscendo quindi a invertire il trend di un derby fatto proprio dal Groningen che centrando il secondo successo consecutivo abbandona l’ultimo posto in classifica.

Nuovo fanalino di coda dell’Eredivisie è il NAC Breda, che dopo tre risultati utili e cinque punti raggranellati consecutivamente cede 2-0 sul campo dell’Emmen, vittorioso nella ripresa grazie ai timbri di Cavlan ed Arias; respira la neopromossa che sale a 13 punti in classifica, gli stessi del Willem II capace di sbancare 3-2 Zwolle nell’anticipo del venerdì. Dankerlui e Fran Sol regalano ai Tricolores il doppio vantaggio già al 16′, con il bomber degli ospiti che rimarca l’affermazione del Willem II ripetendosi anche dopo il momentaneo 1-2 di van Croij, e prima del definitivo 2-3 di Flemming che non evita ai ragazzi di van’t Schip la terza sconfitta nelle ultime quattro uscite di Campionato.

EREDIVISIE 2018/19 – 12/a giornata

venerdì 09/11
Zwolle-Willem II  2-3  8′ Dankerlui (W), 16′ Fran Sol (W), 62′ van Croij (Z), 67′ Fran Sol (W), 81′ Flemming (Z)

sabato 10/11
Emmen-NAC Breda  2-0  59′ Cavlan, 88′ Arias
De Graafschap-PSV Eindhoven  1-4  18′ de Jong (P), 21′ El Jebli (P), 27′ Bergwijn (P), 77′ Malen (P), 87′ de Jong (P)
VVV Venlo-Fortuna Sittard  3-2  30′ Stokkers (F), 32′ Seuntjens (V), 41′ e 48′ Mlapa (V), 86′ Vidigal (F)
Vitesse-Utrecht  2-1  58′ Linssen (V), 64′ Ødegaard (V), 78′ Dessers (U)

domenica 11/11
Groningen-Heerenveen  2-0  27′ Warmerdam, 38′ Doan
Excelsior-Ajax  1-7  31′ van de Beek (A), 44′ Schøne (A), 48′ van de Beek (A), 52′ Messaoud (E), 51′ Dolberg (A), 71′ aut. Schouten (E), 79′ Ziyech (A), 87′ David Neres (A)
ADO Den Haag-AZ Alkmaar  0-1  50′ Til
Heracles-Feyenoord  0-2  59′ aut. Blaswich, 63′ Toornstra

La classifica dopo l’12/a giornata

PSV Eindhoven36
Ajax31
Feyenoord*23
Heracles Almelo20
Venlo*18
AZ Alkmaar18
Vitesse18
Utrecht18
Heerenveen 14
Fortuna Sittard13
Willem II13
Emmen13
ADO Den Haag12
Excelsior12
Zwolle11
Groningen10
De Graafschap10
NAC Breda8

Legenda:

Campione – Preliminari Champions League
Preliminari Champions League
Playoff Europa League
Spareggi Europa League
Nacompetitie
Retrocessa

 

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.