1. HNL, 7/a giornata: Ok Dinamo, Kastrati super per la Lokomotiva. Hajduk, cambio in panchina e vittoria

Dopo lo stop per gli appuntamenti delle Nazionali, torna in campo il campionato croato con la settima giornata. E nonostante sia ancora soltanto l’inizio della stagione, la Dinamo Zagabria sta iniziando a cercare di consolidare sempre di più il suo primato, ora garantito da tre punti di sicurezza dall’inseguitrice Osijek.

Alla squadra di Bjelica basta una rete di Olmo agli inizi della ripresa per vincere sull’ostico campo del Gorica, reduce da un periodo d’oro che aveva garantito una clamorosa scalata in classifica. La Dinamo fatica, a tratti soffre anche a causa dell’espulsione di Stojanović a metà del secondo tempo, ma alla fine riesce a conquistare il bottino pieno con il solito, robusto carattere. Tre punti che diventano ancora più pesanti grazie al pareggio nel big-match di giornata tra Rijeka e Osijek, entrambe inseguitrici nella lotta al titolo: Heber apre le marcature per i fiumani,

Torna finalmente il sereno anche in casa Hajduk Spalato dopo il disastroso inizio di campionato: saltata la panchina di Kopic, la quinta avventura sulla panchina biancorossa di Zoran Vulic si apre con un successo contro il fanalino di coda Rudes. È Caktas, fin qui troppo spento per i suoi livelli, a inaugurare la nuova era con una doppietta, intervallata dal primo gol di Ivanovski al Poljud, prima del gol della bandiera finale di Andrey. Vittoria importante e per niente scontata visto l’Hajduk dell’ultimo periodo, nonostante l’avversario nettamente inferiore sulla carta: da qui potrebbe cominciare una nuova stagione per i biancorossi.

Il grande protagonista della giornata, però, è il giovanissimo Kastrati, autore di una straordinaria doppietta che ha trascinato la sua Lokomotiva Zagabria nella vittoria sontuosa per 5-2 in casa dello Slaven Belupo: il classe ’99 si conferma come una delle più piacevoli sorprese di questo inizio di stagione, con la sua squadra che continuare anele nelle parti altissime della classifica. Infine, importante vittoria in ottica salvezza per l’Istra sul campo dell’Inter Zapresic: gran doppietta di Mierez per la squadra di Pula che resta in zona play-out ma senza perdere il contatto con il resto della classifica, inutile il rigore di Andric per salvare i suoi da una sconfitta che li riavvicina ai bassifondi del campionato.

 RISULTATI

Venerdì 14/09

Inter Zaprešić-Istra 1961  1-2  20′, 87′ Mierez (IS), 79′ Rig. Andrić (IZ)

Sabato 15/09

Gorica-Dinamo Zagabria  0-1  49′ Olmo
Hajduk Spalato-Rudeš  3-1  20′ Caktas (H), 61′ Ivanovski (H), 74′ Caktas (H), 90′ Andrey (R)

Domenica 16/09

Slaven Belupo-Lokomotiva Zagabria  2-5  23′, 46′, 83′ Kastrati (L), 43′ Datković (L), 70′ Bačelić-Grgić (S), 81′ Jelić (S), 86′ Krstanović (L)
Rijeka-Osijek  1-1  57′ Heber (R), 64′ Bockaj (O)

CLASSIFICA
Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Dinamo Zagabria  +7 17 | 6 Slaven Belupo -3 7
2 Osijek +7 14 | 7 Hajduk Spalato -3 7
3 Rijeka +7 13 | 8 Inter Zaprešić -6 7
4 Lokomotiva Zagabria +7 13 | 9 Istra 1961  -8 5
5 Gorica +3 10 | 10 Rudeš -10 1

Legenda: Vincitrice 1. HNL e qualificata ai preliminari di CLqualificate ai preliminari di EL, play-outretrocessa in 2. HNL

* Con una partita in meno