Il Palermo vede la A, Frosinone battuto 2-1 nell’andata della finale playoff

180 minuti alla fine di un torneo massacrante come quello di Serie B, due partite, due squadre, un solo posto per la Serie A. Questo in sintesi il tema principale di Palermo-Frosinone. L’andata della finalissima dei playoff 2017/2018 si disputa al «Renzo Barbera» di Palermo. Sono gli ospiti a partire alla grande. Al 5′, sugli sviluppi di una ripartenza, Ciano con un mancino di controbalzo da 30 metri sorprende Pomini e porta il Frosinone in vantaggio. Il Palermo è stordito, ma piano piano si riprende. Al 25′ e al 29′ su due calci d’angolo battuti da Coronado si avventano di testa prima Nestorovski e poi Dawidowicz mandando in entrambe le occasioni il pallone alto sulla traversa. I rosanero hanno il predominio dell’incontro anche perché Coronado risulta essere praticamente immarcabile e al 45′ trovano il pari, con un perfetto contropiede finalizzato da La Gumina.
La ripresa inizia sulla stessa falsa riga del primo tempo, vale a dire con un Palermo arrembante. Al 60′ La Gumina sfiora la doppietta personale con un tiro scoccato dal vertice sinistro dell’area su invito di Aleesami che termina poco alto sulla traversa. La partita sembra spegnersi di intensità con il Frosinone che pare trovare il bandolo della matassa nello spegnere le iniziative avversarie. Ma all’81’ i siciliani si portano avanti. Calcio d’angolo di Jajalo sul quale Terranova trova una sfortunatissima autorete. Il Frosinone prova a gettarsi in avanti, ma il Palermo si difende con ordine e porta a casa la partita. L’andata tra Palermo e Frosinone finisce 2-1 per i siciliani. Il ritorno sabato sera allo «Stirpe».

PALERMO-FROSINONE 2-1 (1-1)

PALERMO (3-4-1-2) – Pomini 6;  Dawidowicz 6,  Struna 6 (76′ Szyminski 6),  Rajkovic 6; Rispoli 6,5 (68′ Trajkovski 6),  Jajalo 6,  Murawski 5,5, Aleesami 6,5;  Coronado 7,5; Nestorovski 6, La Gumina 7 (89′ Rolando sv) A disp.: Maniero,  Posavec,  Accardi,   Moreo,  Gnahoré,   Balogh,  Fiordilino,  Fiore,   Ingegneri. All.: Stellone 7.
FROSINONE (3-5-2) –  Vigorito 6;  M. Ciofani 6,  Terranova 5,5,  Kranjc 6;  Paganini 6 (62′ Frara 6),  Koné 5,5,  Gori 6,  Sammarco 5 (84′ Maiello sv), Crivello 6;  Ciano 6,5 (77′ Citro 5,5),  Dionisi 6 A disp.: Bardi,  Russo,  Besea,   Soddimo,  Beghetto, Volpe,  Matarese,  Verde, Chibsah. All.: Longo 5
Marcatori: 5′ Ciano (F), 45′ La Gumina (P), 81′ aut. Terranova (F)

Arbitro: Chiffi di Padova
Note – Ammoniti: Murawski (P), Frara (F)

___