Sicula Leonzio-Juve Stabia, le dichiarazioni post partita

-

dal nostro inviato allo stadio “Angelo Massimino” di Catania.

Come di consueto, i protagonisti della gara odierna, valida per la 9/a giornata del Girone C di Serie C, Sicula Leonzio-Juve Stabia, terminata col risultato di 0-0, si sono presentati in sala stampa per le dichiarazioni di rito a commento dell’incontro.

La Sicula Leonzio non è intervenuta in conferenza stampa e ha lasciato un messaggio solo il presidente Giuseppe Leonardi: “Sono molto deluso. Se avessimo segnato il rigore, avremmo vinto anche 3-0. Non si può mai vivere una settimana in tranquillità. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi, ma siamo stati idioti e stupidi sul rigore: noi siamo la Leonzio mica il Barcellona, siamo in Serie C e ogni pallone pesa. Oggi non c’è altro di cui parlare e annuncio che fino a nuova decisione parlerò solo io a nome del club“.

Poi, è stata la volta di Morero della Juve Stabia: “Per come è andata la partita, non abbiamo rimpianti. Avevamo preparata partita per vincere, ma non siamo riusciti anche per merito degli avversari. Secondo tempo più equilibrato e penso sia giusto il pari. Sul rigore io ho visto Arcidiacono entrare in area molto prima che il compagno battesse il rigore. Poi, ho sentito che la palla non è stata battuta in avanti, ma dal campo non ho visto bene. La Juve Stabia è cambiata molto rispetto all’anno scorso e abbiamo bisogno di tempo per diventare una squadra forte. Possiamo dire la nostra in questo campionato, ma ciò dobbiamo dimostrarlo da qui alla fine. Stiamo cercando più regolarità in quanto a risultati”.

Infine, il tecnico de Le Vespe Ciro Ferrara: “Ho trovato i ragazzi quest’oggi un po’ sotto tono o comunque non per come avevamo preparato la partita, anche per merito degli avversari. Io per la verità sul rigore non ho capito e non so cosa sia successo. Ho sentito parlare di fuorigioco, ma non sono per nulla convinto. Dovremmo prima capire il perché l’arbitro abbia preso questa decisione e poi, magari, potremmo commentarlo“.

 

Antonio Ioppolo
Antonio Ioppolo
Giornalista, appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.

MondoPallone Racconta… Buffon, Cannavaro ed il record azzurro

Se Gianluigi Buffon prenderà parte alle due prossime gare dell'Italia, nell'imminente doppio impegno di qualificazioni mondiali, raggiungerà Fabio Cannavaro in testa alla graduatoria di...
error: Content is protected !!