Fantacalcio Serie A 2017/18: alla scoperta di… Adam Marušić

Nome: Adam Marušić
Soprannome: 
Nazionalità: Montenegro
Età: 24
Altezza: 185 cm
Nazionale: 
Piede: destro
Ruolo principale: ala destra
Eventuali altri ruoli: ala sinistra, terzino destro, terzino sinistro
Valutazione calciomercato: 2,5 milioni
La nostra fanta-valutazione: **

CARATTERISTICHE TECNICHE – Nasce come terzino destro, ma ha giocato tanto anche come esterno alto su entrambe le fasce. Di fatto, la Lazio con Marušić si è aggiudicata un ottimo jolly da usare, indifferentemente, sia a destra che a sinistra. Giocatore dotato di gran fisico, ottime qualità atletiche e una discreta tecnica di base, è bravo nel gioco aereo (non di rado sale in area avversaria su angoli e piazzati) e possiede un ottimo destro dalla distanza. Da buon esterno, è bravo nella progressione e spesso arriva al cross per i compagni.

LA CARRIERA – Cresce nelle giovanili del Partizan, ma esordisce fra i professionisti con la maglia del Voždovac, squadra di Belgrado, in cui è nato. Nel 2014 il trasferimento in Belgio: prima al Kortrijk (due ottime stagioni, nelle quali contribuisce alla qualificazione in Europa League, con 74 presenze e 11 gol), poi all’Oostende (una sola stagione, ma di qualità: 5 gol nelle 40 gare giocate). Nel frattempo, nel 2015, l’esordio con la Nazionale montenegrina, di cui Marušić ormai è un perno imprescindibile. La chiamata della Lazio, ora, gli offre l’occasione di mettersi alla prova con un calcio diverso da quello a cui è abituato.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Lo ammettiamo: eravamo indecisi se assegnargli due o tre asterischi e abbiamo optato per la prima opzione. La scelta è dipesa essenzialmente dall’incertezza della titolarità del giocatore negli schemi di Inzaghi. La Lazio è abbastanza fornita sugli esterni (dietro ci sono Basta, Radu e Lukaku, davanti Lulić, Felipe Anderson e Keita), anche se va detto che il ragazzo arriva in Italia con un curriculum niente male dal punto di vista fantacalcistico: vede la porta (già 23 gol in 166 gare disputate in carriera) e sforna assist. Chissà che, magari abbinato a Basta, non possa riservarvi gioie inaspettate.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.