Inter-Napoli: precedenti, statistiche e curiosità

Dopo l’amaro pareggio nel derby e la sconcertante sconfitta contro la Fiorentina, all’Inter di Pioli non poteva capitare avversario peggiore del Napoli di Sarri. I partenopei, che nell’ultimo turno di campionato hanno pareggiato contro il Sassuolo, non possono perdere altri punti preziosi se vogliono agguantare il secondo posto occupato dalla Roma.

I PRECEDENTI – All’andata il Napoli fece la voce grossa tra le mura amiche, vincendo 3-0 con i gol di Zieliński, Hamšík e Insigne. L’anno scorso a Milano l’Inter vinse 2-0 in virtù delle reti di Icardi e Brozović. Nella stagione precedente ci fu l’ultimo pareggio, un 2-2 nato dalle marcature di Callejón (doppietta), Guarín ed Hernanes, quest’ultimo al 90′. L’ultima vittoria del Napoli al Meazza contro i nerazzurri risale alla stagione 2011-2012, quando gli azzurri strapazzarono i padroni di casa con un netto 0-3 (reti di Campagnaro, Maggio e Hamšík). La vittoria più larga dell’Inter contro il Napoli in Serie A, invece, è il 6-1 del 1931.

LE STATISTICHE – Bilancio pesantemente a favore dei padroni di casa nei 70 precedenti a San Siro: i nerazzurri hanno sconfitto i partenopei ben 46 volte, pareggiando in 16 occasioni e subendo solo 8 sconfitte, con 136 gol segnati e 67 subiti. Sommando anche le gare disputate al San Paolo, nel totale dei 141 incontri è sempre l’Inter a essere in vantaggio con 63 vittorie a 44 (34 i pareggi), mentre le reti segnate salgono rispettivamente a 205 e 158. Nel campionato in corso il Napoli ha 15 punti in più dell’Inter, un grosso bottino incrementato molto nelle ultime settimane: fino alla gara persa contro la Sampdoria, infatti, Pioli e i suoi uomini speravano ancora di agguantare i partenopei al terzo posto. Il Napoli vanta il miglior attacco della Serie a con 77 reti, anche se la Roma si è avvicinata in questa speciale classifica ed è solo a 3 gol di distanza.

L’Inter sembra essere completamente scoppiata, mentre il Napoli ha dimostrato di saper essere grande con le grandi: ci giochiamo il 2, azzardando anche il Goal.

Condividi
Nasce nel 1987 a Udine, gioca a calcio da quando ha 6 anni. Laureato in Relazioni Pubbliche e Comunicazione Integrata per le Imprese e le Organizzazioni.