De Rossi-Immobile, sorride l’Italia: l’Albania cade 2-0 al Barbera

Torna a disputare un incontro ufficiale l’Italia di Ventura, che al Barbera ospita l’Albania di Gianni De Biasi in una gara valida per le Qualificazioni a Russia 2018. Non steccano gli Azzurri, che in una gara giocata a ritmi blandi piegano 2-0 i balcanici con le reti di De Rossi (su rigore) e Immobile.

Pronti via, e la banda De Biasi rischia subito di ammutolire il Barbera: Roshi fugge sulla sinistra, e centra un pallone che Cillakeshi strozza col mancino non trovando da posizione defilata la porta di Buffon. L’avvio di gara è favorevole agli ospiti, ma al primo vero affondo l’Italia passa in vantaggio: Basha atterra Belotti in area sugli sviluppi di un calcio da fermo, e De Rossi dal dischetto fa 1-0. Non del tutto a proprio agio nel nuovo abito disegnatole da Ventura, il 4-2-4, l’Italia riesce a giocare con fluidità solamente sull’asse Candreva-Zappacosta, mentre di palle-gol Immobile e Belotti ne vedono poche; proprio il centravanti del Torino sciupa una ghiotta occasione da rete sul finire del primo tempo, imitato da Roshi pochi istanti dopo con il destro dell’albanese che sibila alto alla sinistra di Buffon.

L’avvio di gara dei balcanici è decisamente volitivo, quello di parte dei supporters albanesi sugli spalti anche troppo coinvolto: è dai tifosi ospiti (o meglio, una minoranza degli stessi), che parte un fitto lancio di petardi e fumogeni che costringe alla sospensione del match Vinčič. Lo sciocco gesto di qualche “tifoso” non mette a repentaglio lo svolgimento della gara, e dopo otto minuti si riparte: è Candreva ad accendere una contesa ripartita a ritmi compassati, graziando Strakosha da posizione favorevole dopo uno svarione di Agolli. Quasi come spenta dagli otto miuti di sospensione l’Albania non riesce più a rendersi pericolosa, mentre gli azzurri gestiscono senza troppi patemi il vantaggio, messo in cassaforte da Immobile al 71′ con un preciso colpo di testa. Al netto di qualche percussione azzurra infruttuosa, la gara di fatto si chiude sul 2-0: continua la striscia vincente dell’Italia, che continua assieme alla Spagna la sua marcia in testa al Girone G.

ITALIA-ALBANIA 2-0 (1-0)

Italia (4-2-4): Buffon 6; Zappacosta 7, Barzagli 6, Bonucci 6.5, De Sciglio 6; De Rossi 6.5, Verratti 6.5; Candreva 6, Immobile 6.5, Belotti 6, Insigne 5.5. A disp: Donnarumma, Meret, Romagnoli, Meret, Rugani, Gagliardini, D’Ambrosio, Eder, Parolo, Sansone, Verdi, Petagna. All.: Ventura 6.5.
Albania (4-3-3): Strakosha 6; Hysaj 6.5, Veseli 6, Ajeti 5.5, Agolli 6 (69′ Sadiku 5); Basha 5.5 (88′ Latifi sv), Kukeli 6, Memushaj 5.5; Lila 6, Cikalleshi 5.5, Roshi 5 (80′ Grezda sv). A disp: Shehi, Hoxha, Alla, Llullaku, Xhaka, Aliji, Balaj, Hyka, Abrashi. All.: De Biasi 5.5.
Arbitro: Vinčič (SLO).
Marcatori: 13′ rig. De Rossi, 71′ Immobile.
Note – Ammoniti: Veseli, Agolli, Kukeli, Memushaj, Roshi (A).

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.