Tutto facile per la Juve allo Stadium. Marchisio, Dybala e Higuaín stendono il Palermo

-

Nel primo anticipo della 25/a giornata di Serie A la Juventus vince e convince davanti ai propri tifosi battendo il Palermo con il risultato di 4-1, allungando -così – la striscia di vittorie casalinghe a 29. Nel primo tempo le reti di Marchisio e Dybala (perla su punizione dell’argentino). Nel secondo tempo Higuaín e Dybala portano la Juventus sul 4-0. Rete della bandiera per i rosanero firmata da Chochev nei minuti di recupero.

Nelle prime battute di gara è la Juventus a gestire il pallino del gioco; dopo appena 5 minuti, infatti, la prima occasione è di marca bianconera con Dybala che colpisce il palo sul calcio di punizione. Il vantaggio juventino è nell’aria e arriva puntuale al 13′ con Marchisio: Alves serve Higuaín in area, Posavec respinge male; Marchisio ne approfitta e a porta vuota sigla l’1-0 bianconero. Il Palermo – ben messo in campo -da López- risponde immediatamente con un tiro di Nestorovski che impegna non poco Buffon, e un destro di Balogh dai 30 metri. La Juve gestisce bene il vantaggio non rischiando praticamente nulla e – anzi – manca il raddoppio con le occasioni create da Khedira e Dybala. Al 40′ lo stesso Dybala, su punizione, aggiusta la mira e mette a segno una rete fantastica che regala il raddoppio ai padroni di casa.

L’avvio della ripresa è caratterizzato da ritmi blandi e squadre corte. La Juve gestisce il posseso palla, ma non affonda il colpo; il Palermo, invece, rintanato nella propria metà campo vive di rare ripartenze. Al 63′ i bianconeri chiudono la gara con la rete di Higuaín: l’argentino – servito da Dybala – elude la difesa rosanero e batte Posavec con un preciso colpo sotto. I bianconeri non si fermano dopo la terza rete e cercano con insistenza il poker: Cuadrado è il più pericoloso, ma è ancora Dybala (servito di tacco da Higuaín) a firmare il tabellino con un sinistro chirurgico al 89′. Nel finale di gara il Palermo trova la rete della bandiera con Chochev.

JUVENTUS-PALERMO 4-1 (2-0)

Juventus (4-3-2-1): Buffon 6; D. Alves 6.5, Benatia 6, Bonucci 6, Asamoah 6; Khedira (46′ Lemina 6), Marchisio 6.5 (75′ Rincón 5.5), Sturaro (70′ Cuadrado 6); Dybala 7.5, Pjaca 6.5; Higuaín 7. A disp.: Neto, Audero, Rugani, Lichtsteiner, Alex Sandro, Pjanić, Kean. All.: Allegri 6.
Palermo (4-3-3): Posavec 5.5; Rispoli 6, Goldaniga 5, Andjelković 5.5, Aleesami 6; Jajalo 5.5 (51′ Šunjić 5), B. Henrique 5, Chochev 6; Sallai (71′ Embaló 6), Nestorovski 5.5, Balogh (83′ Diamanti sv). A disp.: Marson, Breza, Vitiello, González, Cionek, Morganella, Gazzi, Trajkovski. All.: López 5.
Arbitro: Di Bello di Brindisi.
Marcatori: 13′ Marchisio (J), 40′ Dybala (J), 63′ Higuaín (J), 89′ Dybala (J), 90’+3 Chochev (P).
Note – Ammoniti: Marchisio (J); Goldaniga (P).

Gianluca Moscaritolo
Gianluca Moscaritolo
Nato a Benevento nel 1990. Prima, durante e dopo gli studi in Scienze della Comunicazione ha svolto diversi tipi di lavori. Ha tre grandi passioni nella vita: il calcio, la lettura e la musica hard rock.

MondoPallone Racconta… Lodi e i maghi del calcio piazzato

Il portiere ha dei validi motivi per preoccuparsi... calcio di punizione per gli avversari. Non importa quale sia l'angolazione, perché lui ha più di...
error: Content is protected !!