Juventus, sorpasso alla Roma per Rincón. Si continua a trattare per Witsel

Smaltita la delusione della sconfitta subita nella finale di Supercoppa contro il Milan, la Juventus torna a pensare al mercato. La prima parte della stagione ha infatti confermato ad Allegri che la squadra, pur essendo ancora la padrona incontrastata in Italia, ha bisogno di alcuni rinforzi di valore per poter puntare ancora più in alto, soprattutto nel reparto risultato finora maggiormente fragile: il centrocampo.

Marotta, pertanto, starebbe lavorando intensamente in questi giorni per presentare alla corte del tecnico ex Milan addirittura due rinforzi in grado di completare il puzzle a centrocampo: un mediano vero e proprio e un giocatore di grande fantasia. Sono questi i due elementi attualmente considerati come necessari dalla società bianconera per completare la rosa e porre un rimedio ai frequenti infortuni dei centrocampisti e alla partenza in Coppa d’Africa di Lemina che rischierebbero di lasciare Allegri con gli uomini contati.

Per la mediana, sembra ormai in dirittura d’arrivo la trattativa tra la Juventus e il Genoa per Tomás Rincón: bruciata la concorrenza della Roma, i bianconeri avrebbero proposto ai liguri la formula del prestito oneroso (2 milioni) con obbligo di riscatto fissato a 8 milioni di euro per assicurarsi un giocatore in grado di dare muscoli ed energia al centrocampo. I rossoblù avrebbero già dato il loro ok, con la possibilità (anche se, al momento, soltanto remota) di inserire nell’affare Hernanes, molto vicino alla squadra di Jurić in estate.

Una cosa, però, è già chiara a tutti: l’arrivo di Rincón non esclude l’acquisto a gennaio di Axel Witsel. Anzi, si è ormai certi che i due siano considerati come complementari nei piani della Juventus per garantire il giusto mix di fisicità e qualità in mezzo al campo. La trattativa con lo Zenit San Pietroburgo procede spedita, anche se bisognerà attendere ancora per la fumata bianca: i bianconeri continuano a offrire 6 milioni di euro, mentre i russi ne vorrebbero 10. Sullo sfondo cominciano a stagliarsi anche altre offerte, come quelle provenienti dalla Cina o, secondo alcune indiscrezioni, dal Barcellona. Ma, almeno per il momento, Marotta non sembra temere il fallimento della trattativa: la volontà di Witsel è di trasferirsi a Torino già a gennaio e la pressione da parte del giocatore potrebbe risultare fondamentale per sbloccare l’affare e convincere la squadra di Lucescu ad abbassare definitivamente le pretese.

Condividi
Nato a Monza nel '95, ha tre grandi passioni: Mark Knopfler, la letteratura e il calcio inglese. Sogna di diventare giornalista d'inchiesta, andando a studiare il complesso rapporto tra calcio e politica.