Copa América 2016 – Argentina mostruosa, USA travolti 4-0 in semifinale

L’NRG Stadium di Houston ospita la prima semifinale della Copa América Centenario: gli USA padroni di casa e l’Argentina grande favorita si affrontano per un posto nelle finale di New York. L’Albiceleste “gana, gusta y golea” sfoderando una prestazione da urlo e segnando altre quattro reti dopo quelle rifilate al Venezuela: a segno Lavezzi, Messi e due volte Higuaín.

Partenza bruciante dell’Argentina, che al 3′ sblocca già il risultato annichilendo il pubblico di casa: calcio di punizione di Messi per Lavezzi, che, lasciato incredibilmente libero in area, batte Guzan di testa. Pochi minuti più tardi è ancora Messi a mandare in affanno la retroguardia a stelle e strisce, ma questa volta Guzan salva i suoi. È solo questione di minuti, perché al 30′ il Pallone d’Oro entra nella storia tirando un calcio di punizione da cineteca e diventando così il miglior marcatore della storia dell’Argentina (55 reti, superato Batistuta). Gli USA vanno negli spogliatoi frastornati, con Klinsamm che dovrà inventarsi qualcosa per provare almeno a ripartire la partita.

Entra in campo il giovane Pulisic a inizio ripresa, ma la musica non cambia: Lavezzi, in gran serata, serve un pallone perfetto a Higuaín, che chiude i conti superando Guzan di freddezza. Al 67′ l’Albiceleste perde per infortunio Lavezzi, caduto dietro un cartellone pubblicitario e fattosi male a un braccio. Il morale degli USA è ormai a terra e anche le forze per cercare il gol della bandiera non ci sono più. All’86’ arriva allora anche la quarta rete argentina: errore in disimpegno della retroguardia a stelle e strisce, pallone recuperato da Messi che serve a Higuaín un pallone solo da insaccare, cosa che l’attaccante del Napoli fa salendo a quattro gol nel torneo (uno in meno di Messi e due in meno di Vargas). Prestazione mostruosa della squadra di Martino, che si porta a soli novanta minuti da un titolo che manca dal 1993; gli USA escono comunque a testa altissima dopo aver raggiunto un’ottima semifinale.

USA-ARGENTINA 0-4 (0-2)

USA (4-4-2): Guzan 5.5; Yedlin 5, Cameron 5, Brooks 5, Johnson 5.5; Zardes 5, Bradley 6, Beckerman 5 (60′ Birnbaum 6), Zusi 5.5; Dempsey 5.5 (78′ Nagbe sv), Wondolowski 5 (46′ Pulisic 6). A disp.: Howard, Besler, Castillo, Horvath, Kitchen, Orozco. All.: Klinsmann 5.
Argentina (4-3-3): Romero 6; Mercado 6, Otamendi 6.5, Funes Mori 6, Rojo 6 (84′ Cuesta sv); Fernández 6.5 (59′ Biglia 6.5), Mascherano 6, Banega 6.5; Messi 8, Higuaín 8, Lavezzi 7.5 (67′ Lamela 6.5). A disp.: Andujár, Guzmán, Agüero, Di María, Kranevitter, Maidana, Pastore, Roncaglia. All.: Martino 8.
Arbitro: Cáceres (Paraguay).
Marcatori: 3′ Lavezzi, 32′ Messi, 50′, 86′ Higuaín.
Note – Ammoniti: 31′ Wondolowski.

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.