Rugby League, State of Origin: Queensland passa a Sydney (4-6)

Ancora Queensland, sempre i Maroons: gara 1 dello State of Origin di rugby league ha visto i campioni uscenti violare il campo di New South Wales, con punteggio di 4-6 al termine di 80′ tesi e combattuti

Davanti agli 80 mila dell’ANZ Stadium, le difese prevalgono sugli attacchi nella prima fase di gioco. Né Thurston né il dirimpettaio Reynolds riescono a innescare i loro compagni e soprattutto le ali pungono poco; NSW pratica un rugby più conservativo e da entrambe le parti le azioni si esauriscono senza consistenti guadagni territoriali. Primi punti al quarto d’ora: li firma JT, dalla piazzola. In una partita stagnante e bloccata, conta qualsiasi punto e bene fa – soprattutto avendo a disposizione un calciatore di tale livello – Smith a scegliere i pali: risponde la meta di Cordner al 25′ ma Reynolds è impreciso al piede (4-2). Maroons di nuovo avanti al 37′: Gagai – visto l’anno scorso con la maglia del Prime Minister’s XIII oltre che di QLD – va oltre e all’intervallo il tabellone dice 4-6.

È lo stesso punteggio di fine partita, ma nel frattempo non è che non succeda nulla. Piccole risse da contatti proibiti, alcune scelte arbitrali discutibili da parte di Gerard Sutton e Ben Cummins, il premio di migliore in campo a Matt Gillett: Queensland – alla prima della gestione Walters – la vince di difesa ed esperienza, lasciando alla squadra di casa la frustrazione di tante azioni ma nessun punto raccolto nella ripresa: 0-1 e appuntamento per il 22 giugno al Suncorp Stadium di Brisbane.

NRL State of Origin 2016 – Gara 1 

NSW BLUES-QUEENSLAND MAROONS 4-6 (4-6)
Arbitri: Gerard Sutton e Ben Cummins
Man of the Match: Matt Gillett