Salernitana, non basta la vittoria sul Como. Sarà playout

Dal nostro inviato all’«Arechi» di Salerno

Vincere e sperare in risultati positivi dagli altri campi. Questo deve fare la Salernitana, impegnata all’«Arechi» contro il Como nella gara valevole per la 42/a e ultima giornata di Serie B 2015/2016. E infatti i granata partono benissimo. Dopo due occasioni da rete con Tuia e Donnarumma, al 5′ arriva il gol del vantaggio. Cross di Rossi ed è lo stesso Donnarumma a battere con un colpo di testa un incerto Crispino in uscita. La Salernitana insiste e due minuti sempre Donnarumma sfiora il 2-0 con una conclusione dall’interno dell’area di rigore. Questa volta Crispino però dice no all’ex Teramo. Cinque minuti sempre Donnarumma coglie un clamoroso palo dopo aver eluso la sorveglianza di Casasola su invitante assist di Colombo. Al 27′ assist al bacio di Nalini per Zito ma l’ex Avellino da un metro di testa coglie l’unico angolo della porta occupato da Crispino. Sessanta secondi dopo è Colombo a sfiorare il 2-0, ma il rasoterra dell’ex Cittadella termina a lato di pochissimo. Al 30′ il primo lampo del Como. Cross di Scapuzzi, Brillante colpisce al volo e la sfera sorvola di un niente la traversa della porta difesa da Terracciano. Al 44′, l’«Arechi» esplode. Il gol del Pescara firmato Lapadula consegnerebbe alla Salernitana la salvezza diretta. Ed è con questa situazione che si va al riposo, con la Salernitana in vantaggio per 1-0 sul Como.
Il secondo tempo si apre con l’ennesima occasione gol sprecata dalla Salernitana. Al 52′, Coda serve Donnarumma che viene anticipato da Giosa. La sfera termina a Nalini che tira a botta sicura ma Crispino si oppone da campione. Frattanto, però, il Latina pareggia a Pescara con Dumitru. La Salernitana ora sarebbe ai playout. I granata accusano il colpo e quasi il Como ne approfitta al 61′ con Madonna che, dopo aver vinto un rimpallo sulla destra, conclude con la palla che finisce di un soffio a lato. La Salernitana poi è anche sfortunata per gli infortuni di Empereur e Colombo che costringono il tecnico Menichini ad adattare in difesa fuori ruolo Franco e Nalini. Le attenzioni di tutti però sono rivolte a Pescara-Latina. Ma i risultati non cambiano né a Salerno né in Abruzzo. Salernitana-Como termina 1-0. Granata ai playout dove attualmente dovranno sfidare la Virtus Lanciano. Ma sugli abruzzesi pende la spada di Damocle del ricorso del CONI.

SALERNITANA-COMO 1-0 (1-0)

SALERNITANA (4-4-2): Terracciano 6; Colombo 6, Tuia 6, Empereur 6 (66′ Franco), Rossi 6; Nalini 5,5, Moro 6 (46′ Odjer 6), Pestrin 5,5, Zito 6 (61′ Gatto 5,5); Coda 5,5, Donnarumma 6. A disp.: Strakosha, Pollace, Prce, Trevisan, Ikonomidis, Buș. All.: Menichini.
COMO (3-4-2-1): Crispino 6,5; Ambrosini 5,5, Giosa 5,5, Casasola 5,5 (75′ Cicconi sv); Madonna 6, La Camera 5,5 (84′ Mandelli sv), Brillante 5,5, Marconi 6; Bessa 5,5, Barella 6; Scapuzzi 5,5 (71′ Cassetti). A disp.: Scuffet, Andrenacci, Tentardini, Basha, Fietta. All.: Cuoghi.
Marcatori: 5′ Donnarumma (S)

Arbitro: Pezzuto di Lecce
Note – Ammoniti: Pestrin (S), Casasola (C), Madonna (C), Rossi (S), Barella (C)

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.