Carpi-Empoli: precedenti, statistiche e curiosità

-

Posticipo del lunedì (ore 19) quello tra Carpi ed Empoli.
Il Carpi, che ha pareggiato ieri a San Siro contro il Milan, vuole continuare su questa strada per mantenere la Serie A. Un risultato importantissimo per i giocatori di Castori, che adesso avranno quattro finali per poter coronare il sogno della massima serie anche nella prossima stagione.
L’Empoli è reduce dalla vittoria contro il Verona, ma deve aspettare la sfida tra Frosinone e Palermo per festeggiare la salvezza aritmetica. Nel caso in cui i ciociari non riuscissero a battere i rosanero servirà ancora un punto ai toscani, che però sono fiduciosi grazie anche all’ottimo campionato disputato. Sicuro assente lunedì il difensore Laurini, per un problema all’adduttore, con Tonelli in dubbio.

I PRECEDENTI – Non esistono precedenti al Braglia tra Carpi ed Empoli, con la sfida di lunedì che sarà un inedito tra le due squadre. All’andata, al Castellani, vinsero i toscani per 3-0 con le reti di Maccarone (2) e Saponara.

LE STATISTICHE – Il Carpi è quartultimo con 32 punti, a più due sulla zona calda della classifica. Gli emiliani hanno perso 16 partite in stagione, subendo 51 gol e segnandone 33. Quarantadue i punti dell’Empoli, che godono di una posizione di metà classifica frutto delle undici vittorie e dei 9 pareggi. In grande spolvero, nonostante non sia più un ragazzino, Massimo Maccarone; autore di 12 dei 37 gol toscani.

Lunedì la partita la dovrà fare il Carpi, più bisognoso di punti rispetto ai toscani. I ragazzi di Castori vogliono mantenere la massima serie, che finora hanno meritato; ma mai sottovalutare l’Empoli. I toscani sono stati anche quest’anno una rivelazione nella prima parte di campionato ed hanno più esperienza rispetto agli avversari per controllare il match e fallo girare a proprio favore.

Federico Falvo
Federico Falvo
Nato a Catanzaro il 10 dicembre 1987, vive a Roma dove studia Scienze della comunicazione. Appassionato di football americano e calcio, ha collaborato ai programmi radiofonici "E il pallone lo porto io" e "Snap Magazine".

MondoPallone Racconta… Djalma Santos, la muraglia verdeoro

E' scomparso ieri all'età di 84 anni Djalma Santos, leggenda della nazionale brasiliana bicampione del mondo 1958-1962. Da molti considerato il primo grande terzino...
error: Content is protected !!