Coppa Italia – Milan, Mihajlović: “Dovevamo chiudere prima la partita”

Terminata Alessandria-Milan, il tecnico dei rossoneri, Siniša Mihajlović, è intervenuto ai microfoni della sala stampa dello Stadio Olimpico di Torino.

“In alcune occasioni era più difficile sbagliare che fare gol e siamo riusciti a sbagliare. L’importante è aver messo minuti nelle gambe a chi gioca poco. Sono soddisfatto a metà perché dovevamo chiuderla prima, ma abbiamo sbagliato troppo. Lo stesso difetto lo mostriamo anche in campionato: creiamo sempre tanto, ma facciamo pochi gol. Ora pensiamo al derby.

Mihajlović si esprime anche sulle molte occasioni concesse agli avversari: “Sicuramente loro hanno fatto bene trovando un paio di tiri, ma è sempre demerito nostro perché non chiudiamo le partite arrivando in bilico fino all’ultimo minuto sia in campionato sia in coppa”.

In sala stampa è presente anche un giornalista spagnolo che interroga il tecnico sulle condizioni di Diego López. Mihajlović informa dunque che il portiere è andato in Belgio per un consulto riguardo problemi al ginocchio, ma che ci vuole ancora tempo prima che rientri ad allenarsi con la squadra.

Il tecnico dichiara poi di non volere pensare già al ritorno con l’Alessandria ma di volere concentrarsi sulle prossime partite di campionato.

Su Balotelli e Boateng afferma che non sono ancora nella condizione di giocare al meglio, ma questa partita era un’occasione per farli giocare e metterli alla prova.

 

Il tecnico del Milan chiude la conferenza con i buoni propositi per il futuro che includono: “restare con i piedi per terra, sereni, lavorare sapendo quali cose facciamo bene e quali dobbiamo migliorare”.

Condividi
Classe 1993, alessandrino di nascita ma pugliese di origini. Appassionato di sport e aspirante telecronista. Ama pedalare e viaggiare e vorrebbe imparare più lingue.