Hellas Verona-Palermo 0-1, situazione tragica per i veneti

-

Finisce 0-1 la sfida Hellas Verona-Palermo, con l’ennesima sconfitta dei padroni di casa. A decidere l’incontro per i rosanero è Vázquez, bravo a sfruttare un errore dei veneti in area. Per i gialloblù la situazione si fa tragica, poichè una vittoria avrebbe ridato morale per una rimonta in classifica. 

Inizio di partita nel segno dei padroni di casa, che cercano d’impostare il gioco in velocità: puntano sulle sovrapposizioni lungo le fasce, per cercare i colpi di Toni e Pazzini all’interno dell’area avversaria. Partita giocata soprattutto a centrocampo: per i veneti detta i tempi Hallfreðsson con il suo sinistro, per i rosanero ci pensa Vázquez a incantare con la sua classe calcistica nella trequarti. I siciliani scongiurano lo svantaggio grazie ai miracoli di Sorrentino, che si oppone in maniera fenomenale su Ioniță e Toni. Al 26′ arriva il vantaggio del Palermo con Vázquez, che firma al primo tiro in porta rosanero con un destro in area dopo un errore difensivo dei veneti. In una partita molto accesa, l’Hellas cerca il pareggio in più occasioni con Pazzini. L’arbitraggio troppo permissivo di Banti sembra in più momenti inadatto per questo contesto, visto che tante ammonizioni palesi vengono a mancare durante lo svolgimento dell’incontro.

Nel secondo tempo parte meglio la formazione di Delneri, che cerca con più aggressività il gioco sulle fasce per il pareggio. Non sfigura il Palermo, che dopo il gol cerca con più fiducia l’offensiva all’area avversaria. La partita si fa vivace con il passare dei minuti, dove la difesa siciliana si disimpegna in modo miracoloso per non prendere gol dai veronesi. Veneti che attaccano indemoniati la porta avversaria, ma meraviglia il modo in cui non riescono a trovare il gol per portare a casa punti preziosi. Bene il Palermo, che giocando con equilibrio porta ulteriori punti a casa e si allontana dalla bassa classifica. Sfortunato l’Hellas Verona, che propone buoni movimenti offensivi ma al contempo trova una difesa avversaria impenetrabile: con la sconfitta di oggi, situazione drammatica per la permanenza in Serie A.

HELLAS VERONA-PALERMO 0-1 (0-1)

Hellas Verona (4-4-2): Gollini 5.5; Sala 5, Moras 5, Helander 5, Souprayen 6; Ioniță 6 (86′ Fares sv), Viviani 6, Hallfreðsson 6.5 (65′ J. Gómez 6), Wszołek 5 (46′ Emanuelson 6); Pazzini 6, Toni 6. A disp.: Rafael, Coppola,Janković , Zaccagni, Bianchetti, Winck, Checchin. All.: Delneri 5.5.
Palermo (3-4-1-2): Sorrentino 8; Goldaniga 6.5, González 6, Anđelković 6; Morganella 5, Hiljemark 6, Jajalo 6.5 (Chochev sv), Lazaar 5; Vázquez 7; Trajkovski 5 (Cristante sv), Gilardino 5 (Djurđević sv). A disp.: Alastra, Colombi; Rispoli, Brugman, Arteaga, Quaison, Struna, Pirrello, Pezzella. All.: Ballardini 7.
Arbitro: Banti di Livorno.
Marcatori: 26′ Vázquez.
Note – Ammoniti: Goldaniga, Jajalo, Vázquez, Morganella (P), Pazzini, Toni (H).

Andrea Rapisarda
Andrea Rapisarda
Nato a Ostia (RM), laureato in Scienze della Comunicazione; ha lavorato per giornali online e la radio. Collabora nell'associazionismo e tifa Lazio. Aspira a diventare giornalista.

MondoPallone Racconta… Djalma Santos, la muraglia verdeoro

E' scomparso ieri all'età di 84 anni Djalma Santos, leggenda della nazionale brasiliana bicampione del mondo 1958-1962. Da molti considerato il primo grande terzino...
error: Content is protected !!