Verratti meglio di Ibrahimović secondo France Football: è il miglior straniero in Ligue 1

Una corsa lunga ventitré anni lo ha portato da Pescara fino a Parigi, là dove molti sognano un punto d’arrivo e dove invece, Marco Verratti, sta gettando le basi della sua promettente carriera. Forse nemmeno lui pensava di poter giocare così tanto in quella squadra di campioni, che lo sceicco Al-Khelaifi si è divertito a costruire un’estate per volta spendendo un capitale, ma i numeri parlano chiaro: giunto alla quarta stagione, il calciatore abruzzese può vantare 146 presenze, impreziosite da 3 reti e 26 assist.

A sorpresa il centrocampista italiano ha ricevuto l’ambito premio di France Football come miglior giocatore straniero della Ligue 1 (numero odierno della rivista), piazzandosi davanti ai vari Ibrahimović, Thiago Silva o Cavani, solo per citarne alcuni. Un riconoscimento importantissimo per un calciatore che, nonostante la giovane età, è riuscito a distinguersi fra compagni e avversari di livello internazionale, dimostrandosi all’altezza di un palcoscenico importante come quello parigino.

Verratti è un giocatore che a ventitré anni ha già affrontato, con la maglia di una delle squadre più forti del calcio contemporaneo, difficili sfide anche in Champions League, ma che paradossalmente non ha nemmeno una presenza in Serie A. La sua fortuna in Francia è quasi motivo d’orgoglio per noi, ma un ragionamento sul fatto che l’unica società a volerlo assolutamente prelevare dalla Serie B italiana sia stato proprio il Paris Saint-Germain è d’obbligo. Non volendo ripetere la solita storiella sulla scarsa fiducia nei giovani, per quanto sia importante, questa volta ci limitiamo a pensare al rammarico di chi non ha voluto rilanciare a quell’offerta di 12 milioni e che ora vede quel giovane in cima alle classifiche della France Football.

Condividi
Nato nel 1997 a Negrar (VR), studente prossimo alla vita universitaria. Appassionato di calcio, amante dei grandi numeri 10, della lettura e della buona musica, specie se a interpretarla è Samuele Bersani.