Tris dell’Italia all’Azerbaigian, Azzurri qualificati per Euro 2016

All’Olimpiya Stadionu di Baku l’Italia si impone sull’Azerbaigian e stacca il pass per Euro 2016. Éder, El Shaarawy e Darmian firmano l’1-3 degli Azzurri.

Parte forte l’Italia che al minuto 11 passa: Candreva appoggia per Verratti che lancia di prima intenzione per Éder, l’italo-brasiliano scatta sul filo del fuorigioco e infila Agayev. Cinque minuti dopo gli Azzurri sfiorano il raddoppio con Pellè servito dallo scatenato Éder, ma la conclusione del centravanti del Southampton viene ribattuta dal portiere azero. La squadra di Conte controlla la gara, al 31′ però i padroni di casa trovano il pari con Nazarov che batte Buffon sfruttando una dormita della difesa italiana. Cresce la pressione azzurra che porta i suoi frutti al 43′: Éder verticalizza per Candreva che si trova a tu per tu con Agayev, l’esterno laziale appoggia per El Shaarawy che insacca a porta vuota. Termina così la prima frazione con la formazione di Prosinečki che prova a far male all’Italia con repentini contrattacchi.

L’avvio di ripresa vede gli Azzurri alla costante ricerca del gol della sicurezza e al 61′ Éder ci va vicinissimo, ma il capitano azero Sadygov salva sulla linea il bel pallonetto dell’attaccante della Samp. Terza rete rimandata solo di quattro minuti, ci pensa Darmian a chiudere i conti rubando palla al limite dell’area e freddando Agayev con il destro. Al 70′ l’Azerbaigian si affaccia dalle parti di Buffon con una botta potente di Nazarov che non crea problemi al capitano italiano. Sul ribaltamento di fronte è il solito Éder a mettere i brividi ai padroni di casa, Agayev è attento e blocca. Girandola di cambi nel finale con Conte che getta nella mischia Florenzi, Giovinco e Montolivo. Il trequartista del Toronto FC propizia a due giri di lancette dal termine l’espulsione di Hüseynov che, da ultimo uomo, lo stende al limite dell’area. Dalla punizione che ne consegue la Formica Atomica centra la traversa. Ordinaria amministrazione nel finale per la Nazionale che, con questi tre punti, si assicura un posto a Euro 2016.

AZERBAIGIAN-ITALIA 1-3 (1-2)

Azerbaigian (4-3-2-1): K. Agayev; Medvedev, Hüseynov, Sadygov (cap.), Dashdemirov; Eddy (67′ Sadiqov), Garayev, Amirguliyev; Ismayilov (90′ Mirzabekov), Nazarov; R. Gurbanov (74′ Erat). A disp.: A. Mammadov, Nazirov; Pashayev, Abışov, Guliyev, E. Mammadov, Hajiyev, Jafarov. CT: Robert Prosinečki.
Italia (4-4-2): Buffon (cap.); Darmian, Bonucci, Chiellini, De Sciglio, Candreva (89′ Montolivo), Verratti, Parolo, El Shaarawy (74′ Florenzi); Pellè, Éder (79′ Giovinco). A disp.: Padelli, Sirigu; Barzagli, Santon, Soriano, Bonaventura, Bertolacci, Zaza, Quagliarella. CT: Antonio Conte.
Arbitro: William Collum (Scozia).
Marcatori: 11′ Éder (I), 31′ Nazarov (A), 43′ El Shaarawy (I), 65′ Darmian (I).
Note – Ammonito: Medvedev (A). Espulso: Hüseynov (A) all’88’ per fallo da ultimo uomo.