Copa América, Perù-Paraguay 2-0: Carrillo-Guerrero, terzo posto da sogno

Il Perù chiude al terzo posto l’edizione 2015 della Copa América battendo 2-0 il Paraguay nella “finalina” di Concepción: decidono Carrillo e Guerrero.

Primo tempo Entrambe le squadre partono contrate e lo spettacolo è davvero basso. La paura di sbagliare è comunque alta nonostante si stia giocando una finale per il terzo-quarto posto: è sintomo di una scarsa predisposizione a giocare partite importanti. Reyna ha due piccole occasioni per rompere gli equilibri ma in entrambe non è preciso nel momento decisivo, Gallese è chiamato in causa una sola volta in tutta la prima frazione su Romero.

Secondo tempo Il Perù parte forte nel secondo tempo, mischia in area di rigore a seguito di un calcio d’angolo, libera Aguilar di testa, sulla respinta arriva Carrillo… rete! Con un colpo di volo il giocatore del Sporting Lisbona porta in vantaggio la nazionale peruviana, che sfortuna per il difensore del Paraguay che ha proprio allontanato la palla sul piede di Carrillo. Dopo il gol subito i paraguaiani hanno intuito che il punto debole del Perù è quello sinistro dove agisce Vargas: molte volte Cáceres e Bobadilla creano la superiorità numerica senza, però, sfruttare l’azione. La formazione di Díaz centra un palo al 70′ e balla troppo in difesa: all’89’ subisce il contropiede scatenato da Carrillo, palla per Guerrero… rete! Il Barbaro non sbaglia mai, 2-0. Era l’ultima emozione di Perù-Paraguay: peruviani terzi nella Copa América 2015.

PERÚ-PARAGUAY 2-0 (0-0)

Perù (4-4-2): Gallese 6; Advíncula 7, Ramos 6.5, Ascues 7, Vargas 5; Lobatón 5.5 (58′ Yotún 6), Ballón 6.5; Carrillo 7.5 (90’+1 Hurtado sv), Reyna 7 (84′ Sánchez 7), Cueva 7; Guerrero 7. A disp.: Libman, Penny, Céspedes, Farfan, Pizarro, Requena, Retamoso, Riojas. All.: Gareca 7.5.

Paraguay (4-4-2): Villar 5.5; M. Cáceres 6, da Silva 5.5, P. Aguilar 5, Samudio 5.5; Ortigoza 5 (64′ Ortiz 5.5), V. Cáceres 5.5 (59′ Aranda 6); Bobadilla 6, Martínez 5 (58′ Benítez 6.5), Romero 6; Barrios 5.5. A disp.: A. Aguilar, Silva, Balbuena, González, Molinas, Piris, Santa Cruz, Valdez. All.: Díaz 6.

Arbitro: Orosco (BOL).
Marcatori: 48′ Carrillo, 89′ Guerrero.
Ammoniti: Yotún, Sanchez (Per); Samudio (Par).

Condividi
Zeneize d'adozione. Da sportivo e (presunto) giornalista nasce nei court di tennis folgorato dagli scritti del maestro Gianni Clerici; scopre d'avere un cuore grande così e si dedica anche al calcio.