Podolski saluta l’Italia: “E’ stato un errore venire all’Inter”

-

17 presenze, solo 8 volte dal 1′ e un solo gol all’attivo. Questo il fatturato di Lukas Podolski all’Inter. Una stagione certo non da ricordare. Intervistato dalla Bild, l’attaccante tedesco ha spiegato: “Che sia stato un errore andare all’Inter senza obbligo di riscatto a questo punto è probabile. L’anno ormai è andato così. Nel calcio esistono periodi in cui non tutto va in maniera ottimale. Non si gioca spesso da titolare e bisogna imparare ad accettare le decisioni e lavorare su se stessi. Io l’ho fatto, ora però guardo avanti”.

Podolski torna, dunque, all’Arsenal dove il 10 luglio riprenderà gli allenamenti sotto la guida di Arsene Wenger: “Devo guardare avanti. A Londra sono sempre stato bene: l’allenatore, i tifosi, la squadra. Tutto lì è più che positivo per me. Voglio dare il massimo per riprendermi il posto da titolare con i Gunners. Ho le qualità per giocare in quella squadra – conclude Podolski elogiando la Premier League – Questo campionato è adatto a me, ma so che in questo lavoro le cose possono andare male da un momento all’altro pur avendo tutte le carte in regola per far bene. Io però so che ho qualità a sufficienza per essere utile a molte squadre”.

Marco Iannotta
Marco Iannotta
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA.

MondoPallone Racconta… Rugani e i difensori bianconeri predestinati

La Juventus ha appena presentato ufficialmente Daniele Rugani, finalmente giunto a Torino dopo il fortunato prestito all'Empoli. Il giovane difensore centrale, riconosciuto dagli addetti...
error: Content is protected !!