Coppa Italia – La Juventus domina al Franchi e vola in finale: è 0-3

-

Dopo la vittoria allo Juventus Stadium, la Fiorentina è chiamata al Franchi a confermare quanto di buono visto nella gara di andata, con la Juventus costretta a sbilanciarsi per provare a recuperare il risultato per qualificarsi alla finale di Coppa Italia. I viola non riescono ad arginare le ripartenze avversarie e la Juventus all’intervallo è già in vantaggio 2 a 0 con i gol di Matri e Pereyra. A inizio ripresa la rete di Bonucci sigilla la qualificazione della Juventus alla finale di Coppa Italia; tanti i rimpianti della Fiorentina che, dopo la gara di andata, assaporava il passaggio del turno, ma con questa Juventus c’è stato poco da fare.

La partita inizia su ritmi blandi con le due squadre che, dopo una prima fase di studio tattico, provano ad imbastire qualche manovra. La Fiorentina non riesce a rendersi pericolosa, a parte un paio di cross non insidiosi dalle fasce. Alla prima occasione la Juventus passa in vantaggio: al minuto 21 Matri è il più lesto ad approfittare di una mischia in area e batte Neto con un tap-in di destro. La Fiorentina non reagisce e, dopo un gol giustamente annullato a Gonzalo, prima dell’intervallo subisce il raddoppio bianconero: Morata è autore di una gran giocata, Neto respinge, ma la palla arriva a Pereyra che insacca.

A inizio ripresa la Fiorentina sembra poter alzare i ritmi per provare a creare qualche occasione, ma Gómez e Salah non riescono a trovarsi in attacco. Al minuto 59 i bianconeri chiudono la partita: Bonucci anticipa tutti da calcio d’angolo e al volo batte l’incolpevole Neto. Da qui la partita cala d’intensità con la Juventus brava a difendersi senza affanno e la Fiorentina, accusato il colpo del ko, perde brillantezza. All’88esimo Morata commette un brutto fallo su Diamanti e Massa lo espelle; la Fiorentina prova nel recupero a trovare almeno il gol della bandiera, ma senza alcun risultato.

 

FIORENTINA-JUVENTUS 0-3 (0-2)

Fiorentina (3-5-2): Neto 6; Savić 5,5, Gonzalo 6 (83′ Tomović sv), Basanta 5,5; Joaquín 5,5 (66′ Diamanti 6), Mati Fernández 5, Aquilani 5, Borja Valero 5,5, Alonso 6; Salah 5,5, Gómez 5 (73′ Babacar sv). A disp.: Rosati, Richards, Vargas, Pasqual, Rosi, Lazzari, Kurtić, Iličić, Gilardino. All.: Montella 5,5.
Juventus (4-4-2): Storari 6; Padoin 6, Bonucci 7, Chiellini 6, Evra 5,5; Vidal 6, Marchisio 6, Sturaro 6, Pereyra 7 (83′ Ogbonna sv); Morata 6, Matri 7 (74′ Coman sv (89′ Llorente sv)). A disp.: Buffon, Rubinho, Barzagli, Marrone, De Ceglie, Lichtsteiner, Pepe. All.: Allegri 6,5.
Arbitro: Massa di Imperia.
Marcatori: 21′ Matri (J), 44′ Pereyra (J), 59′ Bonucci (J).
Note – Ammoniti: Gonzalo, Mati Fernández (F); Chiellini, Marchisio, Vidal (J). Espulso: Morata (J) al 88′ per gioco scorretto.

Rodella Alessandro
Rodella Alessandro
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".

MondoPallone Racconta… Heysel, 1985-2015: un peso sul cuore

E' giusto chiarire subito le cose: quel 29 maggio 1985 per me, ma credo anche per tanti altri, non venne disputata alcuna partita. Non...
error: Content is protected !!