Albertini: “Dopo la vicenda Lotito, il calcio italiano sta perdendo ancor più credibilità”

Demetrio Albertini, ospite della Gazzetta dello Sport, ha rilasciato una interessante intervista, svariando su alcuni temi: Per quanto riguarda la politica “calcistica”, il problema è che si sta perdendo credibilità agli occhi di tutti: la telefonata intercettata di Lotito ha messo seriamente in dubbio l’immagine del calcio italiano. Sul Milan, consiglierei a Inzaghi di riuscire a trovare degli obiettivi a brevissima scadenza e di non vedere tutte le cose negative, perché questo momento lo aiuterà tantissimo anche nel prosieguo. Occorrerebbe avere anche un po’ di fortuna in più, riuscire a far proprie alcune partite anche nelle difficoltà”.

Sulle italiane in coppa, Albertini ha poi affermato: “La Juventus è un gradino appena sotto le squadre favorite per la Champions, però non posso pensare che la nostra migliore squadra italiana non riesca a lottare per la conquista del trofeo; in Europa League manchiamo da tanti anni alle semifinali, dobbiamo fissarlo come obiettivo minimo. Vincere la coppa aiuterebbe tantissimo il calcio italiano perché, oltre a conquistare punti nel ranking, ci permetterebbe di migliorare la nostra immagine a livello internazionale”.

Condividi
Empolese e orgoglioso di esserlo, ha cominciato ad amare il calcio incantato dal mito di Van Basten. Amante dei viaggi, giocatore ed ex insegnante di tennis, attualmente collabora con pianetaempoli.it.