Eredivisie, Bjelland vicino all’addio dal Twente

-

Sembra che il Twente dovrà fare a meno di Andreas Bjelland, la prossima stagione. Il centrale danese classe 1988, attuale capitano dei Tukkers, ha infatti ammesso ai connazionali della testata Tipsbladet che gli piacerebbe prendere in considerazione delle offerte per cambiare squadra nonostante sia una colonna del club di Enschede.

In realtà, il punto è che Bjelland ha voglia di fare un salto di qualità a livello di prestigio del club per il quale gioca anche in virtù di una maggiore visibilità per la sua Nazionale (che potrebbe crescere in caso si trasferisse in una società che più spesso del Twente disputa grandi match): “Penso che sarebbe bello andare in un club di maggior fama, prima o poi, sarebbe un passo in avanti verso una competitività più pronunciata nel panorama europeo“, ha detto il difensore centrale, ultimamente sempre tra i convocati della Danimarca.

Bjelland tiene a dedicare un pensiero anche alla sua Nazionale: “In squadra c’è Daniel Agger che è un grandissimo giocatore e, se sta bene, gioca e giocherà sempre e solo lui. È logico perché è un difensore fantastico ed è pure il capitano. Ora, per me, la cosa più importante è farmi trovare sempre pronto nei momenti in cui Daniel non sarà disponibile e giocarmi le mie chance“; con queste parole il capitano dei Tukkers ha chiuso l’intervista.

Giorgio Crico
Giorgio Crico
Laureato in Lettere, classe '88. Suona il basso, ascolta rock, scrive ed è innamorato dei contropiedi fulminanti, di Johan Cruyff, della Verità e dello humour inglese. Milanese DOC, fuma tantissimo.

MondoPallone Racconta… Il dribbling disperato di Garrincha

80 anni fa nasceva uno tra i più incredibili e geniali fuoriclasse di sempre: Mané Garrincha, funambolica ala destra del Brasile iridato nel 1958...
error: Content is protected !!