Women’s Champions League: finiscono a reti bianche entrambe le semifinali

Nella giornata di ieri si sono giocate le partite di andata delle semifinali di Champions femminile, che vedevano in programma il derby tedesco tra Turbine Potsdam Wolfsburg e la partita tra Birmingham Tyresö.

1. FFC Turbine Potsdam – VfL Wolfsburg 0-0
Nel derby tedesco in scena a Potsdam il primo incrocio tra Turbine e Wolfsburg finisce con il risultato di 0-0. Risultato che va stretto alla squadra ospite che si è affacciata ripetutamente in area senza riuscire mai a trovare il guizzo decisivo, dopo un inizio di partita che sembrava favorevole alle padrone di casa. Le occasioni più pericolose capitavano sui piedi di Müller e Kessler, mentre per la squadra di casa la chance più pericolosa l’ha avuta Hegerberg, con un colpo di testa salvato sulla linea da Luisa Wensing. Discorso qualificazione ancora aperto quindi, in vista del ritorno a casa delle biancoverdi. Ma l’impressione è che la maggiore abitudine del Wolfsburg al palcoscenico internazionale giovi enormemente alle campionesse in carica nei momenti che contano.

Birmingham City LFC – Tyresö FF 0-0
La squadra inglese soffre per lunghi tratti il maggior tasso tecnico e la maggiore esperienza delle svedesi, ma alla fine riesce a strappare uno 0-0 che lascia ancora spiragli di qualificazione in vista del ritorno. Al Damson Park infatti, la squadra ospite domina la giovane (20 anni di età media) compagine inglese, ma il gol che avrebbe messo tutto in discesa non arriva. Marta, Veronica Bouquete e Christen Press ci provano a più riprese nel primo tempo, ma la porta difesa da Rebecca Spencer rimane inviolata anche nella ripresa quando Line Røddik scheggia la traversa con un cross che aveva assunto una traiettoria maligna. Tutto rinviato al match di ritorno, dunque. Ma le svedesi sembrano avere una marcia in più. Per il Birmingham sarà difficile uscire indenne dal terreno di gioco delle giallorosse.

Condividi
Nato a Sora (FR) il 20 gennaio 1990, ma residente a Roma per motivi di studio. Appassionato di calcio italiano e internazionale, con un debole per le curiosità statistiche e i campionati scandinavi.