Malagò ci va giù pesante: “Calcio italiano deleterio negli ultimi 30 anni”

-

Il colpo del ko nei confronti del nostro calcio, della nostra Serie A, arriva direttamente dal numero uno dello sport italiano, Giovanni Malagò, presidente del Coni.

“Il calcio è stato deleterio in Italia negli ultimi 30 anni – ha spiegato il numero uno del Coni dall’Aula Magna dell’Università di Padova, come si legge su Gazzetta – Non mi riferisco solo a Calciopoli o agli scandali delle scommesse, ma in generale ai cattivi insegnamenti che sono stati dati“. Una mannaia pesante sulla testa del movimento calcistico italiano che ormai, sotto gli occhi di tutti, è distante anni luce dalle realtà inglesi o tedesche. “I tifosi si sentono autorizzati a delegittimare il sistema perché è delegittimato da chi lo rappresenta. Chi fa sport deve essere senza macchia. Il danno che fanno certi dirigenti è incalcolabile“, ha concluso Malagò. Un intervento che avrà sicuramente strascichi tra i presidenti e dirigenti di Serie A.

Marco Iannotta
Marco Iannotta
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA.

I dieci incubi del tifoso della Fiorentina

In queste poche righe abbiamo deciso di provare a racchiudere i dieci incubi che il tifoso della Fiorentina non vorrebbe mai più vivere: 10 –...
error: Content is protected !!