Brasile, Campionati Statali: a terra Palmeiras, Internacional e Fluminense; vola in alto il Flamengo e l’Imortal Grêmio

Senza soluzione di continuità i campi di Brasile continuano a prendere fuoco sotto i tacchetti degli Statali  con ritmi incessanti a cui noi poveri europei siamo ancora poco avvezzi. Così aspettando il secondo turno infrasettimanale consecutivo il week-end calcistico di Rio, São Paulo e dintorni non si è risparmiato quanto a energie e spettacolo con un super Flamengo, che mette la freccia e sorpassa il Flu bastonato dal Botafogo, e un Grêmio che ritrova sempre più il suo Capitano, e i 3 punti con lui; cadono anche Palmeiras e Internacional rispettivamente contro Botafogo SP e Veranopolis, mentre si conclude a reti inviolati il Classico paulista fra São Paulo e Santos. Bene, infine, nel Mineirão le ‘big’ Atlético Mineiro e Cruzeiro.

IN POCHE PAROLE… – Partiamo dal Paulista dove la 10/a giornata vede tornare alla vittoria il Corinthians, mentre cadono a sorpresa Palmeiras e Penapolense, oramai abituate ad andare di 3 punti in 3 punti; e se la vittoria del Portuguesa fra le mura amiche contro il Comercial non fa più di tanto notizia, destano un po’ di stupore le vittorie esterne del Ponte Preta – che addomestica la Pantera do noroeste – dell’Atlético Sorocaba e dell’Ituano, che si impone di misura sul campo del Mogi Mirim. Tabellone immobile, invece, per il Classico del Morumbi, dove gli attacchi reiterati del Santos e, soprattuto, del Tricolor non sortiscono alcun effetto. 3 punti in tasca, infine, anche per Bragantino, Audax e São Bernardo.

Il Carioca è illuminato da un super Flamengo che prima non va per il sottile con la doppietta del solito Alecsandro – splendida la conlusione da fuori area in occasione del 2-0 -, poi si concede un po’ di calcio champagne con il delizioso gesto tecnico di Léo Moura che spalanca le porte al 3-0; inerme, il Resende non può che restare a guardare. La 10/a giornata lascia, però, ampi spazi anche a colpi di scena degni di nota: primo fra tutti, la debacle del Fluminense che si concede un passo falso contro uno scatenato Botafogo, un 3-0 fragoroso che porta le firme del giovane Henrique – doppietta per lui – e di Bolatti. Cade anche il Vasco da Gama contro l’ottimo Cabofriense, mentre mettono in bacheca i 3 punti il Nova Iguaçu e il Bonsuccesso e impattano sul 2-2 Madureira e Friburguense, favorendo di fatto la risalita del Fogão e del Carrossel da Baixada.

Veniamo al Gaúcho, dove a farla da protagonista è un altro tonfo, quello – il primo della competizione – dell’Internacional, battuto di misura dalla rete di Tiquinho che porta al trionfo il suo Veranopolis. Cadono anche São José e São Paulo RS, mentre il Grêmio non si ferma più trascinato da uno splendido e in formissima Barcos che trafigge per due volte il Novo Hamburgo trovando anche il tempo di servire la preziosissima palla per la rete di Dudu. Cruzeiro RS e Passo Fundo fanno 2-2 e sullo stesso risultato si chiude il match fra Esportivo e Lajeadense, mentre il Caxias espugna il campo del São Luiz e il Brasil non riesce ad andare oltre l’1-1 in casa dell’Aimoré.

Infine il Mineiro con la sua 7/a giornata che non risparmia emozioni, non lo fa con il Cruzeiro che, nonostante il largo 3-1 in casa del Boa soffre forse più del previsto ma ringrazia un super Moreno e mette in cassa altri 3 punti fondamentali, non lo fa con l’Atlético di Belo Horizonte che dimostra carattere e qualità, oltre che un super Tardelli, nel derby con l’América, rimontando due reti di svantaggio e chiudendo sul 3-2 il match nel giro di venti minuti. 1-1 fra Tombense e Guarani come anche fra Caldense e Villa Nova, mentre il Tubi guadagna 3 punti preziosi contro il Nacional.

http://www.youtube.com/watch?v=we5soeK41ak

Condividi
Nasce nel 1986 a Terni. Nel 2010 consegue la laurea in Lettere. La passione per il calcio, unita a quella per la scrittura e per la linguistica lo portano ad avventurarsi nel campo del giornalismo sportivo.