VIDEO – Violenza inaudita in Brasile in Atlético Paranaense-Vasco da Gama

-

Ultimo aggiornamento: 09/12/2013, ore 9:30.

Ennesimo episodio di follia in Sud America. Questa volta in Brasile, la partita è quella tra Atlético Paranaense e Vasco da Gama, i primi sono in lotta per la Libertadores mentre i secondi sono in campo per evitare la retrocessione. Siamo sul punteggio di 1-0 in favore dei padroni di casa quando in pochi secondi, al 17′ del primo tempo, migliaia di tifosi iniziano a picchiarsi tra loro sulle gradinate dello stadio.

Immagini agghiaccianti, immagini che fanno male al calcio soprattutto in vista dei Mondiali del prossimo giugno. Calciatori che piangono, feriti anche gravi (uno è stato trasportato d’urgenza con l’elicottero nel vicino ospedale, altri due sono attualmente ricoverati ma nessuno in coma o in pericolo di vita, fonte globoesporte) e la Polizia che interviene sparando per disperdere la maxi rissa. I “tifosi” coinvolti, facilmente riconoscibili e molti di loro già arrestati al termine della gara, saranno processati con l’accusa di tentato omicidio.

Sull’ingresso in ritardo della Polizia Militare, invece, scambio di accuse tra il Pubblico Ministero dello stato di Santa Catarina e il segretario della Prefettura di Joinville; secondo quest’ultimo vi erano indicazioni del Pubblico Ministero riguardo il sistema di sicurezza interno dello stadio, di responsabilità del club (essendo un evento privato) e non della Polizia Militare, poi costretta a intervenire visto l’evolversi della rissa. Di contro, il Pubblico Ministero parla di “errore di interpretazione”.

La partita, sospesa per oltre un’ora per permettere i soccorsi, è poi ripresa ma con i giocatori chiaramente sotto choc c’è stato poco spazio per la tattica, con molti errori commessi e occasioni da gol create. Il 5-1 finale a favore dei padroni di casa condanna il Vasco alla retrocessione e manda l’Atlético-PR ai preliminari di Libertadores.

Restano impietose le immagini per questo episodio di violenza inaudita in quello che dovrebbe essere lo sport di aggregazione e divertimento per eccellenza, soprattutto in Brasile.

ATTENZIONE. IMMAGINI SCONSIGLIATE AD UN PUBBLICO IMPRESSIONABILE.

http://youtu.be/gU6YM8X-9AA

Marco Iannotta
Marco Iannotta
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA.

MondoPallone Racconta… Carlos Vela, ritorno in Nazionale dopo l’esilio

A volte ritornano, come recita un famoso detto. E' proprio il caso di Carlos Vela, il talentuoso attaccante messicano tornato in Nazionale pochi giorni...
error: Content is protected !!