Russia, 8/a giornata: il giovane Bazelyuk regala i tre punti al CSKA

L’acuto del nazionale under 21 Konstantin Bazelyuk permette ad un CSKA spuntato di spegnere le velleità del Rostov e di continuare la propria fuga in vetta alla classifica, in attesa dei risultati dei diretti avversari. Brutte notizie però in vista della complicata trasferte bavarese: Dzagoev si aggiunge alla lunga lista degli infortunati, ne avrà per una ventina di giorni.

La marcia del CSKA non conosce soste e la fuga della squadra moscovita, detentore del trofeo, prosegue. La vittoria con il Rostov è la sesta stagionale su otto partite ufficiali; e ora arriva il banco di prova della Champions League, contro il Bayern Monaco campione d’Europa in carica.

Allo Streltsov, come anticipato ieri dal nostro sito, arrivava un Rostov agguerrito ma reduce da due trasferte (sempre nella capitale) molto complicate: il calendario si sta facendo sempre più duro per i Selmashi, e la classifica ne ha pagato le conseguenze. Come ha ricordato Bozovich, però, il tesoretto raccolto in avvio è fieno in cascina che permette di gestire al meglio la seconda e la terza parte di campionato.

Nonostante il punteggio striminzito, il CSKA domina in lungo e in largo l’incontro. L’imprecisione sottoporta di Musa (una costante) e le prodezze di Pletikosa tengono a galla uno spento Rostov fino a venti dalla fine, quando una discesa in velocità sulla destra del sopracitato attaccante africano spezza in due la difesa gialloblu e consente al giovane Bazelyuk di trafiggere il portiere croato ex Spartak Mosca.

CSKA che mantiene il primato e lascia la palla alle avversarie dirette (Spartak, Lokomotiv e Zenit su tutte) e che può pensare con tranquillità all’esordio in Champions League. In casa Rostov terza giornata di fila a secco per Artem Dzyuba e, di riflesso, un solo punto conquistato.

Le parole dei protagonisti:

Leonid Slutskyj (all.CSKA): “Giocare dopo le nazionali non è mai facile ma noi siamo riusciti a vincere, dimostrando carattere, ed è questo ciò che più conta. Dzagoev e Tosic salteranno la sfida col Bayern. Vitinho? Per essere al debutto ha giocato bene. Dovete tenere presente che si è allenato pochissimo con i nuovi compagni. Ovviamente deve lavorare ancora tanto ma può essere un innesto utile per il CSKA”.

Miodrag Bozovich (all.Rostov): “Siamo riusciti a produrre poco in fase offensiva. Colpa nostra, ma merito anche alla difesa del CSKA, composta da elementi della nazionale. Un punto con Lokomotiv, Dinamo e CSKA? Per noi è importante fare punti con le squadre del nostro stesso livello, poi quello che viene di più lo accettiamo senza problemi”.

Konstantin Bazelyuk (attaccante CSKA): “Sapevo di poter avere una chance e volevo sfruttarla in tutti i modi. Adesso voglio segnare anche in Champions League”.

CSKA Mosca-Rostov 1-0 (0-0)
CSKA Mosca (4-4-2): Akinfeev, Ignashevich, Schennikov, Nababkin, V. Berezutskij, Dzagoev (80′ Cauna), Tosic (46′ Zuber), Honda, Wernbloom, Vitinho (68′ Bazelyuk), Musa. A disp.: Chepchugov, Vasin, A. Berezutskij, Milanov, Rahimic All.: Slutskij
Rostov (4-5-1):Pletikosa, Logashov, Ksulu, Dyakov, Milic, Gatskan (76′ Su), Kalachev, Kanga (67′ Hudobyak), Ananidze (82′ Poloz), Sheshukov, Dzyuba. A disp.: Orsaev, Margasov, Bastos, Fatullaev, Vasilijev. All.: Bozovich
Arbitro: Vladislav Bezborodov
Marcatori: 70′ Bazelyuk
Note: ammoniti: Ignashevich, Zuber (C), Gatskan, Dyakov, Kalachev (R); espulsi: –

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan.