Monaco – spese pazze in Premier League

Sono molteplici le voci di mercato che in questi giorni leggiamo sui tabloid inglesi. Ogni club di Premier League ha i suoi movimenti in uscita o entrata, ma nelle ultime ore sembra che una squadra d’oltremanica tenga banco più delle autoctone. Stiamo ovviamente parlando del nuovo Monaco di Dmitry Rybolovlev, il magnate russo che sto mettendo a soqquadro il panorama calcistico continentale.

Tanto vale partire in ordine alfabetico con i vari rumor, perché, ve ne accorgerete, quasi tutte le più talentuose squadre inglesi sono coinvolte.

Si parte dall’Arsenal, dove Bacary Sagna deve parlare del rinnovo del contratto ma, per sua stessa ammissione non escluderebbe un trasferimento in Francia, proprio verso il principato.  Il Monaco ha inoltro mostrato interesse nel difensore del Liverpool Daniel Agger, che ha rinnovato la scorsa estate con il club di Anfield e vale circa 19 milioni di euro.

Per venire alle squadre di Manchester, il Times riporta che Carlos Tévez è nel mirino della squadra della costa azzurra. Molto dipenderà da quanto ci metterà la squadra dell’Etihad Stadium a confermare l’ingaggio di Manuel Pellegrini come nuovo manager. L’argentino resta insomma alla finestra come il Monaco e gli altri club interessati a lui, come la Juventus.
Nelle fila dello United il piu ‘minacciato’ è Patrice Evra: il terzino sinistro dovrebbe l’anno venturo fronteggiare la concorrenza del formidabile Leighton Banes, in arrivo dall’Everton, e potrebbe quindi accettare il trasferimento sulle sponde monegasche del Mediterraneo. Ma non finisce qui: il Monaco vuole anche arrivare a Nani, come scrive il Mirror. 20 milioni di sterline sembrano essere già sul piatto per l’ala portoghese.

Monaco NaniConcludiamo la carrellata con un giocatore davvero imprescindibile per la sua attuale squadra. Yohan Cabaye è infatti il nome nuovo sul taccuino di Rybolovlev. Il Newcastle United, che ha goduto delle prestazioni del francese per le ultime due stagioni, non ha problemi economici e potrebbe, come suggerisce il Chronicle, puntare a vendere alto o a tenersi il gioiello del suo centrocampo. 20 milioni di sterline, anche qui, sembrano una quotazione equa.

Una cosa è sicura: l’imprenditore russo ha il denaro per investire sul mercato, e pare preferire la Premier League a molti altri campionati.
Che la sua squadra riesca, anche soltanto comprando del talento dal Regno Unito, ad indebolire le favorite per il titolo di campione d’Inghilterra?